Allenati con i campioni: ecco le running class targate Wings for Life World Run

Vuoi sapere come si allenano i campioni? Quali tecniche usano, a cosa si dedicano principalmente, come fanno stretching a fine seduta e come si preparano prima di una gara importante?

Bene. È arrivato il momento di risolvere tutti questi dubbi: da gennaio ad aprile avrai la possibilità di allenarti insieme a quattro grandi campioni e carpire tutti i segreti relativi a temi quali potenza, forza, resistenza e tecnica di corsa.

L’obiettivo comune è prepararsi alla Wings for Life World Run, il grande evento benefico (il 100% verrà devoluto alla ricerca sulle lesioni spinali) in programma a Milano domenica 7 maggio.

Si parte subito con due grandi protagonisti della Wings for Life World Run: sabato 21 gennaio Katia Figini, vincitrice dell’edizione italiana 2016 e poi sabato 18 febbraio Re Giorgio Calcaterra, ultramaratoneta dal curriculum sportivo strepitoso vincitore lo scorso anno a livello mondiale della Wings for Life World Run.

Sarà poi la volta, sabato 11 marzo, dell’ex calciatore ora running addicted Massimo Ambrosini e per concludere sabato 22 aprile toccherà al due volte campione mondiale indoor Genny Di Napoli accompagnare i runner nell’ultima Running Class prima dell’appuntamento clou con la gara del 7 maggio.

A coordinare le attività, Dario Marchini, Direttore Sportivo della Wings for Life World Run che presenterà ai partecipanti le caratteristiche della Wings for Life World Run. Sponsor tecnici delle quattro giornate di training, PUMA e Cisalfa, che forniranno ai partecipanti e allo staff bag e le T-shirt tecniche per l’allenamento.

IL CALENDARIO DELLE RUNNING CLASS:

Sabato 21 Gennaio  –  Arena di Milano – Katia Figini (Tema: Forza)

Sabato  18 Febbraio –Vigorelli – Giorgio Calcaterra (Tema: Resistenza)

Sabato 11 Marzo  –  Arena di Milano  – Massimo  Ambrosini (Tema: Potenza)

Sabato  22 Aprile  – Parco Palestro  –  Genny di Napoli  (Tema: Tecnica di corsa)

http://www.wingsforlifeworldrun.com/it/it/

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •