Asics annuncia il nome del runner amatoriale che rappresenterà l’Italia all’ASICS Beat The Sun

ASICS rivela i nomi dei 15 runner amatoriali provenienti da tutto il  mondo che parteciperanno all’edizione 2015 dell’‘ASICS Beat the Sun’, che, anche quest’anno, si terrà a Chamonix il 21 Giugno, il giorno più lungo dell’anno.

Virginia Nanni, 29 anni, pescarese, si unisce al team South Europe insieme ai runner amatoriali rappresentanti di Francia e Spagna e ai professionisti Emmanuel Gault, Genis Zapater e all’azzurro Xavier Chevrier.

Con “Beat the Sun”, ASICS vuole dare alle persone comuni l’opportunità di conoscere e sperimentare nuove tipologie di corsa, ispirando sempre più persone ad appassionarsi a nuove sfide cercando di superare se stessi.

L’opportunità di potersi allenare al fianco di atleti professionisti ha spinto oltre 8.000 persone da tutto il mondo ad inviare la propria candidatura per partecipare all’ASICS Beat the Sun, l’evento che vedrà cinque team correre una staffetta attorno al mitico Monte Bianco, la montagna più alta dell’Europa Occidentale.

Ogni squadra sarà composta da tre atleti professionisti e tre amatori, e dovrà attraversare tre paesi – Francia, Italia e Svizzera – cercando di completare il percorso nel tempo compreso tra l’alba ed il tramonto. Avranno quindi a disposizione esattamente 15 ore, 41 minuti e 35 secondi per completare i 148 km e riuscire quindi a “battere il sole”.

Virginia gareggerà con il Team Europe 2 che sarà composto dagli atleti professionisti Xavier Chevrier, Emmanuel Gault e Genis Zapater e altri due amatori provenienti da Francia e Spagna. Il Trail Team di ASICS le ha già predisposto un piano di allenamento mirato, che unito ai consigli di Xavier Chevrier, azzurro di corsa in montagna, permetterà a Virginia di arrivare preparata al grande appuntamento.

Mi descrivo come una persona estremamente solare e creativa. dichiara Virginia Per me il sorriso è alla base di tutto. Oltre alla solarità, un’altra mia caratteristica è la determinazione, unita a costanza e tenacia. Nella vita, nel lavoro, così come nello sport. Se mi pongo un obiettivo, stai pur certo che, presto o tardi lo raggiungo, a prescindere da quanta strada ci sia da fare e dalle difficoltà che posso incontrare. La corsa è arrivata nella mia vita per caso; correre la mattina alle 5.30/6.00 era il mio modo per evadere dai problemiSono entusiasta di partecipare all’ASICS Beat The Sun e ancora non mi sembra vero di essere stata scelta per questa meravigliosa sfida”

Queste invece le parole di Xavier Chevrier: “Non vedo l’ora di partecipare all’ASICS Beat The Sun e di far conoscere la bellezze di questi luoghi a tutti i partecipanti, il Monte Bianco per  noi valdostani rappresenta infatti molto più di una montagna. Ho conosciuto Virginia ed ho avuto la possibilità di apprezzare la sua determinazione ed il suo entusiasmo contagioso. Con queste premesse l’evento non potrà non essere un successo!”

Il 21 giugno gli atleti affronteranno in totale 8.370 metri di dislivello, equivalenti alla scalata dell’Everest, sfidando imprevedibili condizioni metereologiche. Le temperature, infatti, posso variare da oltre 25 gradi a meno 5 gradi, con possibile vento forte o pioggia in valle e neve in cima, costringendo i partecipanti a spingersi oltre i propri limiti. Il percorso attraverserà alcuni dei punti più impegnativi, ma allo stesso tempo mozzafiato d’Europa, come il passaggio dalla cattedrale di Notre Dame de la Gorge a Courmayeur che si raggiunge dopo 6.100 metri di dislivello positivo, o la valle svizzera di Champex Lac che unisce fitte foreste , ghiacciai perenni e torrenti tortuosi.La corsa sarà suddivisa in diverse sessioni ed ogni partecipante sarà chiamato a correre 2 tratti compresi tra 3 e 19 km, con altitudini differenti e diverse tipologie di terreno.

Infine ASICS prendendo parte ad un progetto con Strava per dare la possibilità a runner amatoriali in tutto il mondo di preparare al meglio la sfida, è stata infatti creata l’app “ASICS Beat the Sun” Challenge. L’applicazione nascerà ufficialmente tre settimane prima dell’evento e darà agli utenti la possibilità di completare il proprio percorso all’interno dei 148 chilometri entro il 21 giugno, il giorno più lungo dell’anno.

asics.com/beatthesun

#ASICSBeatTheSun  #RunTough

[youtube_sc url=”https://www.youtube.com/watch?v=HySQ_L1w0FM” width=”720″ autohide=”1″]

Condividi su:
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    10
    Shares
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •