Brooks Transcend 4: a prova di Maratona

La mia storia con le Brooks Transcend 4 è iniziata qualche settimana fa, quando il corriere ha citofonato per consegnarmi una scatola molto particolare.

Nella scatola – sapientemente confezionato – ho trovato un kit per l’evasione. Dal lavoro, dai casini, dai mille appuntamenti, dalle telefonate, dalle continue mail. Un modo carino per farmi capire che in qualche modo bisogna dare importanza (anche) alle cose che ci fanno stare bene.

E insieme ai tanti gadget – che vedete nel video qui sotto – anche un paio di nuove fiammanti Brooks Transcend 4.


Un paio di scarpe che mi hanno accompagnato nel percorso verso la Milano Marathon e che ho deciso di utilizzare anche in gara.

Per un semplice motivo. Sono perfette per le lunghe distanze. Notevolmente migliorate rispetto alle versioni precedenti le Transcend 4 hanno finalmente tutte le carte in regola per essere considerate delle vere scarpe da Maratona.

E anche di più a mio avviso. Non sono ancora un ultra-maratoneta ma le Transcend 4 grazie alle loro caratteristiche di ammortizzazione, stabilità e durata sono ideali per una grande varietà di runner.

Non sono ultra-light, è vero, ma l’intersuola (realizzata in Super DNA) si adatta facilmente a ogni passo e a ogni andatura grazie anche al fatto di essere il 25% più morbide rispetto a qualunque altro modello Brooks.

Il vantaggio è che possono essere usate anche da chi non è esattamente una piuma. Via libera quindi a corporature robuste con la passione per l’alto chilometraggio e a chi soffre di leggera pronazione.

Il supporto delle Transcend 4 arriva dall’innovativo sistema Guide Rails, già presente nei modelli precedenti ma adesso ulteriormente migliorato, che agisce come una specie di binario, permettendo al tallone, alla caviglia, alle ginocchia e alle anche di trovare e conservare la loro posizione regolare e naturale per tutta la durata della corsa, migliorando la stabilità al momento della spinta.

Insomma le Transcend 4 si confermano ottime compagne di allenamento e – finalmente aggiungo io – a prova di Maratona. Se ne avete in programma una vi consiglio di provarle e farci un giro (di almeno 42 km!)

TUTTE LE INFO SU

http://www.brooksrunning.com/it

Salva

Salva

Salva