Ecco 8 consigli per iniziare a pedalare con il piede giusto!

Dopo aver parlato dei 10 buoni motivi per iniziare a correre, passiamo oggi alla bici. Le giornate estive sono in arrivo e non c’è niente di meglio di un giro in bici, soprattutto se state pensando di preparare la vostra prima gara di Triathlon. Che sia uno sprint, un olimpico, o qualcosina di più, assicuratevi di seguire questi preziosi consigli, che vi aiuteranno a perfezionare la tecnica (e a stancarvi di meno).

1 – Spalle e testa. Per evitare un eccessivo carico sulle spalle, cercate una posizione rilassata ed evitate di ‘incassarvi’. Quando potete abbassate la testa e rilassate i muscoli del collo. In poche parole, non guardate troppo il panorama. Fate dei brevissimi ‘check’ del traffico e della strada che avete davanti. Sempre con la massima sicurezza ovviamente.

2 – Posizione in sella. Scivolando avanti o indietro sulla sella utilizzerete diversi gruppi muscolari. Muovendovi in avanti utilizzerete di più i quadricipiti, mentre arretrando saranno glutei e bicipiti femorali ad essere chiamati in causa. Cercate di alternare, lungo il percorso, le due posizioni, per far riposare i muscoli più affaticati.

3 – Le Mani. Quando la strada non è particolarmente accidentata esercitatevi a non stringete troppo le mani sul manubrio, cercando di mantenerle rilassate. Oltre ad alleviare la tensione dei muscoli, questa tecnica ridurrà le vibrazioni trasmesse a tutto il corpo.

4 – Alzatevi in piedi. Quando si è stanchi si tende ad irrigidire la schiena e i fianchi. Scendete di un dente e pedalate per un tratto alzandovi in piedi. La vostra schiena ringrazierà, insieme ai flessori dell’anca.

5 – Posizione delle mani. Cercate di variare, di tanto in tanto, la posizione delle mani sul manubrio. Se siete in discesa o state percorrendo un tratto particolarmente veloce, afferrate il manubrio nella parte bassa. Su lunghe salite invece passate alla parte centrale superiore e cercate di aprire il petto per migliorare la respirazione. Quando invece procedete alzandovi sui pedali afferrate il manubrio in prossimità dei freni e fate dondolare la bici da destra a sinistra, seguendo il movimento dei pedali.

6 – Cadenza. Mantenetela costante, insieme alla pressione che applicate ai pedali ad ogni rotazione. Non fate troppi strappi e quando siete in salita – ovviamente – adeguate il rapporto, salendo di un dente, per permettervi di mantenere un ritmo costante di pedalata.

7 – Respirazione. Man mano che il vostro sforzo diventerà più alto, incrementate la respirazione, facendo respiri più grandi, piuttosto che brevi ma più frequenti.

8 – Prudenza. Ricordate che su strade trafficate il rischio di incidenti è molto alto, soprattutto in prossimità di semafori, stop e incroci. Controllate sempre le ruote della macchina davanti a voi per capire da che parte svolterà. Se un’auto sta svoltando a destra, non cercate di superarla sulla sinistra, ma rallentate e aspettate che abbia finito la svolta, mantenendo la destra. Potreste non accorgervi di altri veicoli provenire da dietro.

Pronti a pedalare? Ready, set, TomTom!

Sponsored by TomTom Italia

tomtom-logo_tcm166-3340211

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •