Ecco i 5 allenamenti per diventare più veloci che non possono mancare nella vostra tabella

La domanda che molti, praticamente tutti i runner si pongono, dopo aver iniziato a correre ed aver raggiunto una buona forma fisica è: “e adesso come faccio a  diventare più veloce?” Alcuni aggiungono minuti ai propri allenamenti, altri allungano le uscite di qualche kilometro, per poi accorgersi di non aver guadagnato in velocità, ma solo in resistenza. Uno dei “segreti” per diventare più veloci è inserire nella propria tabella di allenamento quelli che vengono definiti “structured workouts”. Ovvero allenamenti strutturati. Questo tipo di allenamenti, che consistono in eseguire (ad esempio) ripetute o variazioni di ritmo, sono perfetti per migliorare resistenza, velocità, rinforzando inoltre gambe e fiato. Inoltre aggiungeranno un po’ di “sale” alla vostra settimana. Correre 30-40 minuti senza mai variare il tipo di allenamento può essere particolarmente noioso. Vediamo quindi come possiamo, con 5 pratici consigli, migliorare velocità e qualità degli allenamenti:

1. Rettilinei e curve. Questo allenamento andrebbe eseguito in pista. Come sempre fate un buon riscaldamento per permettere al vostro fisico di entrare nella condizione della corsa. Quando siete pronti, correte nei rettilinei (senza esagerare) e rallentate nelle curve. Ripetete questo esercizio tre-quattro volte, ed eseguite un buon defaticamento. Una volta che, col tempo,. la vostra condizione fisica sarà migliorata, potrete portare a 8-10 i giri di pista. Se volete potete “trasferire” questo allenamento anche su strada o in un parco, cercando dei tratti lunghi circa 100 metri. Cercate dei punti di riferimento come lampioni, alberi o cartelli stradali.

2. Cambiate marcia. In questo allenamento alternate tra ritmo lento, medio e veloce. Dopo il riscaldamento eseguite questa sequenza: 3 minuti ritmo lento, 1 minuto a ritmo medio e 30 secondi a ritmo veloce. Ripetete, se è la prima volta che lo fate, 3 o 4 volte. Se siete già allenati provate con 7-8 ripetizioni. Queste variazioni di ritmo sono ottime per migliorare in velocità.

3. Mantenete il passo. Dopo il riscaldamento fate tre giri di pista (o tre giri di distanza equivalente magari in un parco). Cercate di mantere la stessa velocità per tutti i tre giri, con uno scarto massimo di più o meno 5 secondi. Questo allenamento serve per aumentare il vostro grado di resistenza e per permettervi di “conoscervi” meglio. In una gara è fondamentale riuscire a mantenere lo stesso passo senza esagerare (e senza rallentare troppo).

4. Allungate. Volete aumentare la durata dei vostri allenamenti lunghi? Se non siete ancora in grado di affrontarli potete fare delle piccole pause camminando, per riprendere fiato, anche ad intervalli regolari. Ma non prendetevela troppo comoda! Se il vostro passo vi consente di parlare o canticchiare, accelerate un po’. Con questo esercizio migliorerete la vostra resistenza.

5. Andateci a piedi! Se le distanze ve lo permettono, cercate di variare e cambiate percorso. Andate in ufficio correndo, oppure incontrate qualcuno al parco andandoci a piedi. Trovatevi con un amico/amica in palestra e fatevi dare un passaggio a casa al ritorno (alla volta successiva toccherà a voi dare il passaggio!). Questo allenamento, come quello del punto 4, aumenterà la vostra resistenza, oltre a rendere decisamente più divertenti i vostri allenamenti.

Beh, che dire, non mi resta che salutarvi e immergermi nella parte finale della LondonToAmsterdam, un progetto realizzato grazie a Powerade, dal motto “You Have More Power Than You Think”. Andare fino in fondo, senza false promesse, senza inutili illusioni, ma con la consapevolezza di poter trovare dentro se stessi una forza grande e inaspettata, per  raggiungere i piccoli traguardi quotidiani e superare le piccole imprese sportive di tutti i giorni. Sono un runner come tanti quindi, che vuole dimostrare (a sé stesso prima di tutti) come sia possibile raggiungere tutti i traguardi che lo sport (e la vita) ci propone.

powerade

Condividi su:
  • 21
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    21
    Shares
  • 21
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment