Ecco i 5 errori più comuni che si commettono quando ci si allena

Allenarsi costa fatica, sacrifici. Ci si alza a orari improponibili o si limano i minuti della pausa pranzo per uscire a correre. Ma molti degli sforzi possono essere vanificati da errori che probabilmente commettiamo e dei quali non ci rendiamo conto.

Vediamo, punto per punto, i cinque errori più comuni che si commettono quando ci si allena:

1. Mangiare troppo prima di un allenamento: Per alcuni potrà sembrare un consiglio banale. Ma mangiare troppo prima di un allenamento pensando di fare una “scorta” di energia potrebbe non essere una buona idea. Con lo stomaco pesante, e tutto il sangue concentrato in quella zona, allenarsi diventerà un problema. Se usate delle barrette energetiche controllate sempre l’etichetta. Alcune contengono zuccheri che potrebbero creare l’effetto “picco glicemico”, ovvero darvi molta energia concentrata nell’arco di alcuni – pochi – minuti, per poi decadere velocamente e farvi sentire molto stanchi subito dopo.

2. Fare lo stesso esercizio ogni settimana: Siete in quella fase dove volete migliorare, e avete trovato il vostro esercizio preferito. Che avete inserito nella vostra tabella e ripetete ogni settimana. No. Forse questa non è l’idea giusta per migliorare. La chiave, nella corsa come in ogni altro tipo di sport o attività fisica, è variare spesso gli allenamenti. Inserite esercizi diversi in ogni settimana. Ripetute, allunghi, variazioni, salite. Alternate sempre. Allenerete ogni volta gruppi muscolari diversi e aumenterete la vostra forza e la vostra resistenza. Garantito.

3. Riposare troppo tra una ripetuta e l’altra: Questo è un errore che bisogna evitare di commettere se si vuole aggiungere un po’ di velocità e diminuire il nostro tempo in gara. Quando si fanno le ripetute il tempo di recupero non dovrebbe essere mai maggiore della durata dell’esercizio stesso, nella maggior parte dei casi mai più della metà. Se – ad esempio – fate una ripetuta da 1.000 metri in 5 minuti, il tempo di riposo prima di riprendere con la seconda non dovrebbe essere più di 2 minuti e mezzo, massimo 3 minuti.

4. Prendere farmaci per continuare ad allenarsi: Il nostro corpo è una macchina perfetta. E il dolore è un allarme da non sottovalutare. Mai. È il nostro corpo che ci parla, ci comunica che è arrivato il momento di fermarsi un po’, di riposare. Molti atleti, non necessariamente professionisti, prendono farmaci e antinfiammatori in quantità a volte esagerate, solo per continuare a correre e ad allenarsi. Allenamento: lo state facendo nel modo sbagliato. La corsa è vita, libertà, gioia. Non schiavitù da farmaci. Pensateci due volte prima di prendere un’altra pastiglia.

5. Allenare solo una parte del corpo: Se vi piace correre e volete migliorarvi non c’è miglior cosa che allenare anche tutte le altre parti del corpo coinvolte nel movimento: addominali, dorsali, busto. Iniziate a fare attività fisica, anche a corpo libero, per aumentare la vostra forza generale, che vi aiuterà a sopportare allenamenti intensi e sessioni “da paura”. Mantenetevi in forma, e sotto con gli addominali!

Sponsored by TomTom Italia

tomtom-logo_tcm166-3340

Condividi su:
  • 71
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    71
    Shares
  • 71
  •  
  •  
  •  
  •  

2 Comments