Fitbit annuncia tre nuovi activity trackers, incluso un dispositivo GPS

Fitbit è già leader indiscusso del mercato wearable e, anche se con qualche problemino, si appresta a chiudere il 2014 alla grande. Come? Con tre nuovi dispositivi che faranno la felicità di geek e appassionati di fitness tracking.

Nei prossimi mesi infatti saranno tre le nuove opzioni tra le quali scegliere, con tante, tantissime novità.

CHARGE E CHARGE HR

[youtube_sc url=”https://www.youtube.com/watch?v=aunF4Sog_UQ” width=”720″ autohide=”1″]

Charge è un “All-Day-Activities”, disponibile in quattro diversi colori, che monitora le vostre attività quotidiane. Passi, distanza, calorie, gradini e per quanti minuti al giorno il vostro corpo è attivo. Su un bellissimo display OLED. Inoltre, grazie alla connettività wireless, segnalerà sul display il nome di chi vi sta chiamando. Finalmente (per chi si lamentava in precedenza della mancanza di questa feature) Fitbit Charge monitorerà il vostro sonno in automatico, senza doverlo avvisare quando andrete tra le braccia di Morfeo.

Ritornando alla connettività wireless ovviamente il trasferimento di dati e statistiche avviene senza cavi, grazie al protocollo Bluetooth 4.0

simple.b-dis-png.h1b5eeed389c93a00f375564cdec89e54.pack

Il Charge HR è molto simile al Charge, con la differenza – come suggerisce il nome stesso –  che incorpora, dietro alla cassa, un dispositivo a luce LED per la rilevazione del battito cardiaco. Si passa quindi dall’everyday tracker ad un fitness tracker già evoluto, che riconoscerà le vostre attività e vi indicherà le zone del vostro sforzo cardiaco.

Ovviamente mantiene tutte le feature del Charge e promette una durata batteria, con cardio sempre attivo, di cinque giorni.

simple.b-dis-png.h076f5bf1ce049f9c270a80962456ece2.pack

——————————–

SURGE

[youtube_sc url=”https://www.youtube.com/watch?v=J3S3cNv0ntE” width=”720″ autohide=”1″]

Ma la vera novità, la grande sorpresa di Fitbit, si chiama Surge. In aggiunta infatti alle classiche funzioni di monitoraggio, il Surge incorpora un modulo GPS e il sensore cardio, che rileveranno le vostre corse e tutte le attività svolte all’aperto o indoor.

simple.b-dis-png.h36db51eef2f68648ccc60165a22be1b6.pack

Grazie alla connettività wireless potrete controllare la musica sul vostro telefono, grazie anche al display touchscreen. Batteria che – con GPS disattivato – dura una settimana, e che ovviamente calerà con un uso intenso del GPS.

Negli Stati Uniti il Charge è già disponibile per $130, mentre per Charge HR e Surge – che costeranno rispettivamente $150 e $250 – bisognerà aspettare i primi mesi del 2015.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment