Giulietta & Romeo Half Marathon: ecco come affrontarla

Quello della Giulietta & Romeo Half Marathon è un percorso ricco di storia. Saranno tantissimi infatti i luoghi e le emozioni che ogni runnner incontrerà lungo il tracciato.

Prima di partire è importante essere idratati nel modo adeguato. Verona è una Mezza Maratona senza grandi dislivelli, ma piuttosto impegnativa.

E se si desidera massimizzare la prestazione, è necessario assumere prima, durante e dopo la gara la giusta quantità di sali minerali (sodio, potassio, magnesio e calcio).

Tuttavia, non bisogna esagerare: 600 ml di liquidi o di una bevanda sportiva, consumati 2 ore prima dell’inizio della corsa, sono sufficienti a garantire l’idratazione necessaria.

Si parte con Porta Nuova e Castel Vecchio, grande e imponente monumento cittadino, residenza del XIV secolo degli Scaligeri, per passare dall’antica via Postumia che in epoca romana collegava il Tirreno all’Adriatico.

E poi l’Arco dei Gavi, un arco onorario romano, la chiesa di San Lorenzo e la chiesa dei Santi Apostoli.

A Verona, alla  Giulietta & Romeo Half Marathon, la parte tecnica è rappresentata da ponti e lungadige. Quando si arriva qui iniziano i cambi di ritmo e i brevi saliscendi, che costringono i runner a gestire lo sforzo.

La concentrazione nella parte centrale è fondamentale. Durante una Mezza Maratona infatti è possibile arrivare a perdere fino a 1,5 kg di liquidi. E quando si arriva al 2% di disidratazione, arrivano i crampi e diventa troppo tardi per porre rimedio.

Ricordatevi quindi di bere, a ogni ristoro, anche prima che arrivi lo stimolo della sete. E dopo il lungadige Cangrande si attraverserà nuovamente l’Adige sul Ponte del Risorgimento, per proseguire in via Da Vico, via Lega Veronese e arrivare a Porta S.Zeno.

Dopo Stradone Maffei, l’emozione più grande: l’Arena di Verona. Da attraversare correndo fra le sue gloriose gradinate. Si esce dal lato opposto e dopo una rampa si taglia il traguardo arrivando nell’incantevole Piazza Bra.

A fine della gara poi, per un veloce recupero, è importante reidratarsi nuovamente e fare un pasto che sia possibilmente un mix fra carboidrati e proteine, possibilmente entro un’ora e mezza circa dal termine della prestazione.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

(Visited 26 times, 1 visits today)

Leave A Comment