I SEALs hanno una regola per superare qualsiasi barriera mentale

Sono un grande appassionato di Youtube. È uno dei miei luoghi virtuali preferiti, il posto dove so di poter trovare centinaia di ore di materiale per divertirmi, ascoltare musica o semplicemente imparare qualcosa di nuovo ogni giorno.

Sfoglia di qui, sfoglia di là, mi sono imbattuto in questo video, dove Jesse Itzler spiega come – durante un’ultramaratona – ha conosciuto un Navy SEAL e del giorno in cui gli chiese di passare un mese con lui e la sua famiglia.

Il risultato? 100 miglia. Sono 160 km. Itzler era solo uno staffettista, ma David Goggins, il SEAL che ha incontrato lungo il percorso, l’ha portata a termine, da solo, con ossa rotte e qualche danno ai reni.

Nel video (vi consiglio di attivare i sottotitoli e la traduzione automatica in Italiano, è piuttosto precisa) Itzler racconta di come è riuscito a fare 100 trazioni alla barra in una volta sola, senza mai averne fatte mai più di 10.

La chiave per il successo, nello sport così come nella vita, è nella nostra testa. I SEALs preferiscono chiamarla così:

LA REGOLA DEL 40%

Secondo la quale, quando la nostra mente ci comunica che non ne abbiamo più, in realtà siamo solo al 40% delle nostre capacità. La dimostrazione che nel nostro serbatoio c’è molto più carburante di quanto siamo abituati a pensare.

Ovviamente, vista la sua pericolosità, non è una regola da seguire alla lettera.

La morale quindi, il messaggio, è di uscire dalla routine, di cercare il limite, di provare ad andare in territori inesplorati, per dare il massimo, per superarlo e possibilmente, doppiarlo.

Non solo nello sport, dove l’allenamento fisico è fondamentale (è bene chiarirlo), ma anche nella vita. Situazioni stressanti, momenti spiacevoli, salite che sembrano non finire mai. Fa tutto parte del gioco.

Spostare la comfort-zone insomma. Rigirarla tra le nostre mani per coglierne un vantaggio. Un’altro motto citato nel video, spesso utilizzato dai SEALs è “If it doesn’t suck we don’t do it”.

Trovare qualcosa, un impegno, una sfida, che ci metta nella condizione di dare il massimo, anche nelle condizioni più sfavorevoli.

I BUONI PROPOSITI ADESSO PRENDONO UNA NUOVA FORMA, NON TROVATE?

Ultramarathon

Condividi su:
  • 106
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    106
    Shares
  • 106
  •  
  •  
  •  
  •