Inviata specialissima, in missione segretissima, alla Special Night Nike.

Un mese fa ho deciso di partecipare a una sfida. Una sfida lanciata da Nike su Facebook, dove l’obiettivo era raggiungere i 60 km di corsa in un mese, un allenamento in previsione della grande serata del 5 giugno. La notte della Women’s 10KM, la corsa di 10 km tutta al femminile che si svolge in città, in una sera d’estate.

Sfida raccolta e superata! E, con mia grande sorpresa, scopro che c’è un premio per tutte le ragazze che hanno accumulato la distanza. Settimana scorsa una mail che annunciava l’invito ad una Special Night, una serata inaspettata, organizzata per tutte le ragazze vincitrici.

Appuntamento presso il Nike Store Porta Nuova, in Piazza Gae Aulenti a Milano. Arrivo con largo anticipo, sono agitata per due motivi. Sono sì stata invitata in quanto vincitrice, ma RunLikeNeverBefore mi chiede anche di raccontare cosa accadrà durante questo evento speciale.

È la mia prima volta da inviata speciale..sono un pò terrorizzata.. Alle 19 in punto le ragazze dell’accoglienza ci registrano, chiedendoci di mostrare sui nostri smartphone i km raggiunti nel mese di aprile, dandoci poi un libretto con alcune schede dove verranno annotati i risultati delle prove di stasera. Ci fanno indossare un braccialettino di carta colorata per suddividerci meglio e non avere tempi di attesa alle diverse postazioni.

I braccialetti infatti sono di 4 colori diversi e ad ognuno corrisponde un settore di partenza del percorso che dovremo fare per avere tutte le informazioni necessarie per affrontare al meglio la gara che ci aspetta fra un mese esatto. Fucsia per la gait analysis, prova scarpe e test dell’appoggio del piede con Marina e Marco. Giallo per il Bra fitting, dove due ragazze ci consigliano quali reggiseni sportivi utilizzare per i diversi allenamenti. Verde per la seduta trucco dai ragazzi di Kiko Milano e infine Blu per una chiacchierata con la nutrizionista Ivonne Airoldi.

Il suono di un fischietto dà il via alla serata. Il braccialetto al mio polso è verde, vado quindi a sedermi alla postazione trucco Kiko, partner dell’evento. Faccio qualche foto alle truccatrici, molto disponibili e simpatiche e loro di comune accordo decidono che il primo a fare gli onori di casa dev’essere l’unico ragazzo, Beppe. Sono nelle sue mani.

Mi strucca prima di tutto e mi spiega, man mano che usa i prodotti sul mio viso, di cosa si tratta. Quello che farà stasera è quello che dovremmo fare sempre, prima di un allenamento o una gara, per arrivare perfette al traguardo. Parte con un siero rigeneratore di giovinezza, Skin Trainer, e già questo me lo fa amare da subito! Le sue mani sono delicate, la sua voce calma, chiudo gli occhi e massaggia il siero sul viso fino a completo assorbimento, mentre per il contorno occhi usa lo Skin Trainer Eyes, poche gocce di siero rinfrescante. Finisce la base trucco con Skin trainer CC Blur, che rende la mia pelle morbidissima e liscia come non mai, uniformando il colorito e levigando la pelle.

Completa poi la sua opera con mascara extra volume (che non deve mancare mai) e un rossetto a lunga durata in due fasi, colore e lucido idratante, per un sorriso perfetto al momento dell’arrivo in gara. Il risultato è sorprendente: sguardo luminoso, ciglie lunghissime, bocca perfetta. Grazie Beppe!

I ragazzi di Kiko sono fantastici. Alla fine della seduta per ognuna di noi una Beauty Twin Set in rete, a scelta tra un acceso rosa fluo e un brillante verde, con due prodotti da utilizzare after training: salviette incipriate per opacizzare la fatidica zona T e un fluido destressante. Grazie Kiko!

Continuo a scattare foto. E in men che non si dica arriva il fischio del cambio postazione.

Passiamo alla Gait Analysis, il test del piede con conseguente consiglio sulle scarpe più adatte a me, e alla mia corsa. Vado diretta da Marina e Marco, alla postazione dove c’è un tapis roulant che ci aspetta. Indosso un paio di Nike Free, morbidissime, delle vere pantofole, per farmi fare la prova dell’appoggio, perchè con queste è come se corressi a piedi nudi e Marina riesce bene, con il suo iPad, a filmare la falcata e a fare l’analisi dinamica della mia corsa su tapis roulant. Pochi minuti e ho già il responso.

Scopro di essere neutra con una leggerissima pronazione del piede sinistro, quindi il consiglio cade sulle Nike Vomero 10, una novità per me, oppure sulle Lunarglide, la scarpa con la quale ho iniziato a correre anni fa. Decido per le Vomero. Corro qualche minuto sul Tapis, anche se l’abbigliamento non è tra i più adatti (avete mai corso con pantaloni in similpelle e collane..?)

Mi piacciono, e correggono il mio leggero problema di pronazion…ma credo che non abbandonerò le mie Pegasus 31..forse potrei tornare al primo amore, quello per le Lunarglide. Ci penserò. Ringrazio Marina e Marco, davvero professionali, e lascio il posto alle ragazze dopo di me.

Nell’attesa del fischio di cambio, curioso per il negozio e scopro la nuova collezione per noi runnergirls, e quali pants potrei abbinare alla maglietta ufficiale della Women’s 10KM che è incorniciata nel bel mezzo dello Store, insieme alle race bag ufficiali disegnate da Paula Cademartori nella doppia versione bianca o nera, al set di prodotti Kiko Cosmetics Italia e al ciondolo­gioiello­medaglia di Atelier VM, davvero molto bello.

Sussulto, ecco inaspettato il fischio che annuncia il cambio e il prossimo servizio di cui possiamo usufruire in questa Special Night. Mi dirigo quindi dalle ragazze che si occupano del Bra fitting. Conosco già i reggiseni sportivi Nike Pro Classic, li uso da sempre per correre, con sostegno medio, sia per fare yoga o Ntc, quelli a basso impatto. Quindi decido di provare il Pro Rival, senza ferretto, alta vestibilità, non appiattisce il seno, anzi ha un sostegno ottimale per lo sport ad alto impatto. Questo modello ha tantissime possibilità e taglie tra cui scegliere, grazie alla combinazione delle misure di coppa e fascia.

Passiamo quindi alla misurazione per trovare la taglia giusta. Con un metro morbido la ragazza mi misura il giro fascia, sotto il seno, e la coppa. Decide quindi per un 2C. Ma è grande di coppa, e strettissimo di fascia. C’è qualcosa che non va. Prova a darmi quindi un 3B, dove la fascia stringe meno e la coppa più piccola. Perfetto! Mi piace molto, non schiaccia il seno, ha davvero un’ampia vestibilità e la scelta è tra 6 bellissimi colori. Tra l’altro, sotto la T-shirt non sembra nemmeno di averlo. Credo che questo pezzo farà prestissimo il suo ingresso nel mio armadio! Ringrazio le due ragazze e mi dirigo verso il buffet a bere qualcosa e a mangiare un pò di macedonia fresca.

Ultimo fischio, e sono in prima fila. La mia ultima tappa è rappresentata da Ivonne, la nutrizionista, che darà tutti i consigli alimentari per affrontare al meglio gli allenamenti, e arrivare al top il 5 giugno. Ivonne inizia a parlare di carboidrati complessi, zuccheri, acqua, sali. Cosa sarebbe bene evitare di mangiare a ridosso di una corsa, quanto tempo è meglio aspettare tra un pranzo e un’uscita, e cosa è indispensabile mangiare dopo una gara. Capisco da subito che non ne faccio una giusta! Faccio una colazione abbondante con frutta (zuccheri!), cereali e yogurt.. e vado a correre dopo un’ora.. sbaglio tutto! Niente zuccheri o frutta o verdura prima di un allenamento, assolutamente no. Al posto dello yogurt meglio latte di riso o di soia, bevande vegetali. Mangiare almeno 3­5 ore prima carboidrati complessi (pasta,pasta integrale). La frutta va benissimo subito dopo una corsa, ed è consigliabile mangiare dopo un paio d’ore, mettendo in tavola patate, polenta, mais, riso, tutti alimenti perfetti per il post allenamento.

Noi facciamo un sacco di domande, ridiamo perchè nessuna di noi si nutre correttamente ne prima ne dopo una corsa, e Ivonne molto gentilmente risponde a tutte noi. Faccio tesoro di tutti i consigli, scrivo tutto, devo assolutamente dare una svolta allamia alimentazione.

Con tutte queste informazioni, ora son carichissima e pronta ad accettare la nuova sfida: correre 80 km entro il 24 maggio ed arrivare allenata e scattante alla vittoria finale. Vorrei davvero fare la mia miglior 10km il 5 giugno e credo che dopo stasera, con i consigli sull’alimentazione, la scarpa giusta, il reggiseno perfetto, il trucco a lunga durata e tutta la mia crew con la quale dividerò i segreti di stasera, arriverò, anzi arriveremo, tutte al traguardo in forma smagliante e sorridenti per lo scatto finale!

Un grazie particolare va a Nike per aver organizzato questa sfida e la Special Night, e a RunLikeNeverBefore per avermi dato la possibilità di raccontarla, e un po’ anche a me stessa per aver partecipato ed aver raggiunto – e superato – l’obiettivo.

Ci vediamo il 5 giugno alla Women’s 10KM!

#betterforit

Condividi su:
  • 85
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    85
    Shares
  • 85
  •  
  •  
  •  
  •