Le Nike Zoom Fit Agility ai piedi di Frine per una serata NTC

Phryne non è del tutto guarita, ma con il suo mantra preferito LIFE IS A MARATHON, NOT A SPRINT, continua nella sua personale maratona contro il suo peggioratissimo ginocchio.

Ho deciso per un rientro in grande stile, perchè sono una fahionista, lo avevate capito, vero? Alle blogger preferisco le trend-setter, quelle che studiano i particolari tecnici, li testano, li svelano e scelgono il prodotto. E come fanno? Hanno la scienza infusa? No. Dirette alla fonte. Oggi, cioè lunedì, assurgo al ruolo di trend-setter per un giorno e vi rivelo cose che voi donne…

Nike mi ha invitato ad una masterclass per la prova delle nuove Nike Zoom Fit Agility e prima di cominciare l’allenamento, un tecnico ci ha spiegato tutti i segreti delle nuove scarpe.

Quei cuscinetti d’aria che ha chiamato pod ammortizzati li ho amati subito, perché io mi innamoro facilmente, sono debole di sentimenti, gestisco male le emozioni e mi innamoro anche dei cuscinetti d’aria. Distribuiti a forma di S, per il sostegno della supinazione che aumenta durante gli allenamenti ad alta intensità, hanno forma esagonale e utilizzano la tecnologia Air che distingue Nike.

Le ho scelte gialle fluo perché fanno pendant con la mia canotta drifit. Le infilo con piacere, sono morbide e il piede sembra farsi coccolare. Comfort ne abbiamo, ma non è che poi il sostegno sparisce appena decido di sfidarle? Come quando prendi le buste ecosostenibili al supermercato, ci infili dentro il dentifricio e si sbragano dilaniate, manco la cassiera fosse un pitbull….

Primo giro di campo, cioè di Piazza Gae Aulenti, la mia seconda casa da marzo ormai, il coach Daniel ci fa scaldare e il mio ginocchio sente subito la differenza, perché non mi fa male. Quindi i pod, va beh, da qui li chiameremo perni Nike Zoom, funzionano. Li testo correndo di sbieco, velocemente, con calma, salto a piè pari come una bimba frignona e loro reagiscono. Sempre. Bravi, così mi piacete. Belli i miei pod…

Daniel ha costruito il circuito di cross training inserendo il Zoom in 5, un allenamento di Skylar Diggins che dura 5 minuti e che potete scaricare dall’applicazione di Nike+Training Club. Piantatela con le scuse e sfidate le colleghe in pausa pranzo, e no, non intendo a chi mangia più piadine, quello potete farlo dopo.

L’allenamento del Nike Trainig Club di Porta Nuova dura 45 minuti e ormai siamo una famiglia che recluta continuamente nuove adepte. Passate a trovarci lunedì e venerdì alle 19.00, se non mi trovate subito, sarò lì, in un angolo…a parlare coi pod.

Nuovi amori in Gae Aulenti. 

Condividi su:
  • 82
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    82
    Shares
  • 82
  •  
  •  
  •  
  •  

3 Comments