Le stelle del PSG incontrano Michael Johnson

Due giocatori della squadra di calcio del Paris Saint Germain procedono a grandi passi sulla più antica pista di atletica di Parigi. Al loro fianco l’ex campione olimpico Michael Johnson studia attentamente le loro andature.

I loro corpi, una collezione di angoli mutevoli, si contraggono con i loro passi, ognuno come in un rapido movimento dei 1500 micro-mutamenti che possono verificarsi in un intervallo di cinque secondi durante una partita.

Il velocista americano ed ex uomo più veloce del mondo ha recentemente condotto una sessione di allenamento per fornire un feedback sulle dinamiche della corsa dell’attaccante statunitense Timothy Weah e della centrocampista franco – congolese Grace Geyoro, con l’obiettivo di migliorare la loro velocità, agilità e cambi di direzione.

Di tutti i movimenti dello sport, correre da un punto all’altro è essenziale nella sua funzione, così come è variabile.

La velocità, quindi, è l’ideale di questo fondamento, un delicato equilibrio tra forma, potenza e coordinazione, che Johnson conosce molto bene.

Per fare questo per i giocatori del PSG, Johnson ha osservato e registrato ogni atleta durante il riscaldamento, proponendo diversi esercizi grazie anche all’aiuto di due coach Nike Track – and – Field.

Il piccolo gruppo ha eseguito delle alterazioni di passo. I centrocampisti hanno fatto dei brevi sprint, mantenendo una tecnica precisa, prima di trovare nuovamente la loro massima velocità in un punto ben preciso della pista.

Johnson ha analizzato le registrazioni video, condividendo i feedback dopo ogni allenamento.

Ma la tecnica dello sprint, non importa in quale sport, è una costante. La realtà è che ogni giocatore, nel corso della partita, toccherà la palla per un totale di due minuti.

Questo significa che il suo impatto sul gioco, quanto il suo sprint a tutto campo sarà efficace, può significare la vittoria o la sconfitta della partita.

“Ognuno di questi ruoli richiede differenti abilità”, dice Johnson. “Si tratta di studiare l’atleta per comprendere quale tipo di velocità, accelerazione e rapidità sono necessari per il ruolo.”

www.nike.com

Condividi su:
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •