Nike Zoom Wildhorse: la recensione

Primo test per l’ultima nata in ambito trail di casa Nike. La Zoom Wildhorse si presenta subito come una scarpa leggera con un’impronta di corsa decisamente “barefoot”. Pronti via si parte per un breve tratto in asfalto: il terreno si sente, l’appoggio è ben supportato soprattutto sulla parte dell’avampiede dalla tecnologia Nike Zoom che dà un’ammortizzazione a basso profilo e rende la scarpa molto reattiva.

Passo al single track: erba, ghiaia, sassi, fango e buche sono il suo regno. La Widlhorse si comporta egregiamente anche qui nella spinta sull’avampiede aiutata dalla suola in gomma con struttura Waffle che garantisce alla scarpa una lunga durata e un’aderenza eccellente su molteplici terreni e superfici. Sarei stato curioso di provarla anche sulla neve e sul ghiaccio ma ahimè in città non ho trovato questi elementi!

Torno sull’asfalto e il mio dolce peso si fa sentire! Sulla parte posteriore, il tallone anatomico è arrotondato per consentire movimenti più naturali ma desidererei forse più direzionalità e sostegno in appoggio. Vero anche che con questa costrizione non si chiamerebbe Wildhorse!

Anche l’estetica vuole la sua parte: abbinamenti di colori e linee bellissime fanno della Wildhorse anche una scarpa casual. Inoltre è dotata di inserti e dettagli rifrangenti per una visibilità ottimale in condizioni di scarsa illuminazione: sicurezza essenziale per chi corre su strade e sentieri.

Concludendo, consiglio sicuramente la Wildhorse a tutti i runners di peso leggero/medio che vogliono provare ed avvicinarsi al mondo Trail comprando una scarpa che già da questa prima edizione di presenta carica di caratteristiche tecnologiche, studi ed accorgimenti degni di una casa produttrice come Nike.

Stabilità: 9

Comfort: 8

Spinta: 9

Appoggio: 7

Estetica: 8

Leggerezza: 9

Voto Globale: 8

Caratteristiche:

– Peso: 272 grammi (misura da uomo 44)
– Unità Nike Zoom per un’ammortizzazione a basso profilo e reattiva
– Suola in gomma con struttura Waffle per una lunga durata e un’aderenza eccellente su più superfici
– Tallone anatomico arrotondato per movimenti più naturali
– Tomaia in mesh con strati esterni strategicamente posizionati per una traspirabilità e un sostegno ottimali
– Tecnologia Dynamic Fit per comfort e supporto
– Dettagli rifrangenti per una visibilità ottimale in condizioni di scarsa illuminazione
– Intersuola in phylon e Cushlon stampata a compressione per un’ammortizzazione a doppia densità e un’andatura fluida

RunLikeNeverBefore ringrazia Andrea Baldon, autore della recensione.

Condividi su:
  • 29
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    29
    Shares
  • 29
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment