RunLikeNeverBefore ha provato le Mizuno Wave Ultima 5 e….

Dopo le recenti “first impression” su Brooks Transcend Nike Flyknit Lunar2, oggi è la volta delle Mizuno Wave Ultima 5. Queste scarpe integrano diverse tecnologie targate Mizuno, prima tra tutte la tecnologia “Wave”, che rende l’intersuola più efficace del settore. Il Wave, con la sua forma unica aiuta la scarpa a disperdere la forza dell’impatto sui piedi con un migliore ammortizzamento, passo dopo passo. E in effetti la sensazione si avverte già nei primi km.

L’ammortizzazione è molto buona, la scarpa non “rimbalza” ma garantisce (a mio parere) un assorbimento dagli urti davvero notevole. Il peso della scarpa non è eccessivo e non si fa fatica a “portarsele dietro”, e anche su ritmi veloci reagiscono piuttosto bene. Molto “proiettate” in avanti, hanno un alto differenziale e favoriscono quindi una corsa sull’avampiede (che prediligo).

Tomaia leggera e traspirante, con una calzata comoda (senza risultare eccessivamente a pianta larga). Buona la chiusura dei lacci, riescono a fare in modo che la tomaia avvolga bene il piede nel caso preferiate un feeling “avvolgente”.

Se vi piace catalogare le scarpe, questa rientra a pieno titolo nella categoria A3 (massimo ammortizzamento), perfette per gli allenamenti di tutti i giorni (anche per quelli un po’ più veloci perchè no) ed eccezionali se siete runner un po’ “pesanti” con la necessità di una scarpa ammortizzata che sappia mantenere un buon grado di ammortizzazione per tutta la durata del vostro allenamento.

Ideali per lunghe (e lunghissime) distanze, le Mizuno Wave Ultima 5 si confermano un’ottima scelta per chi vuole un paio di scarpe neutre ammortizzate o per chi è in cerca di una scarpa comoda ma allo stesso tempo reattiva. Da provare!

Condividi su:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •