RunLikeNeverBefore ha provato Sworkit, l’app per allenarsi ovunque.

Ho sempre avuto un iPhone, ho sempre utilizzato prodotti Apple. Fino a settimana scorsa. Quando ormai anche l’ultimo degli iPhone (il primo non ha più il retro praticamente) ha smesso di dare segni di vita. E io sono passato al lato oscuro. Sono un utente Android. Ho scoperto e sto scoprendo un mondo che conoscevo poco, navigando e passando un sacco di tempo su Play Store e su tutto quello che gravita intorno alle app Android.

Ma passiamo a Sworkit. E a come ci sono arrivato. Qualche anno fa ho iniziato ad usare un’app per iPhone per il fitness. Più che altro per allenare la parte alta del corpo e mantenere un po’ tonici i muscoli che la corsa “mangia”. L’app in questione si chiama Touchfit: Georges St-Pierre ed è disponibile esclusivamente per iPhone. Veramente ben fatta, con centinaia di esercizi, e un indice di forma chiamato ‘Velocity’, un numero, un indice, che racchiude i vostri progressi. Questa app ha una sola ‘pecca’: si può utilizzare pienamente solo grazie ad una connessione wi-fi o 3G (3G che non vi consiglio di utilizzare, potreste consumare tutti i dati mensili del vostro contratto telefonico). I video degli esercizi infatti vengono scaricati in streaming di volta in volta, per non appesantire troppo l’app e lasciare preziosi MB liberi sul vostro smartphone.

Con il passaggio ad Android ho cercato in Play Store un’app che potesse sostituire Touchfit e dopo lunghe, lunghissime ricerche sono approdato a Sworkit. E tutto è cambiato. 

Sworkit Pro (la versione che ho provato) è un personal trainer tascabile che, al costo di un caffè (1,04 €) vi consente di utilizzare e visualizzare tutti gli esercizi presente nella libreria dell’app. Gli esercizi sono tanti e si possono visualizzare anche offline. Scaricare tutti i video sul vostro smartphone occuperà solo una cinquantina di MB, operazione facile ed indolore insomma.

L’app – a differenza di Touchfit – è disponibile in italiano, con allenamenti video guidati da svolgere ovunque e adatti ai vostri impegni. Si potrà infatti scegliere, per ogni sessione la durata totale e il tempo di riposo tra un esercizio e l’altro. Le sessioni sono intense, con poche pause e tanti esercizi. Ogni esercizio è presentato con intervalli di 30 secondi che prevedono periodi di riposo.Vi consiglio di partire con sessioni di 15 minuti, massimo 20. Se siete allenati fatevi una mezz’oretta, giusto per capire il vostro livello di forma.

Ci sono esercizi per tutti: esercizi di potenziamento, cardio, yoga (c’è anche yoga per runners), stretching e pilates. All’interno di ogni macro-sezione gli allenamenti disponibili sono davvero tanti: parte superiore, parte inferiore, tronco, addominali, glutei, schiena, gambe, ecc.

Sworkit si avvale di una tecnica scientificamente provata che combina intervalli di allenamento con esercizi casuali per ottenere il massimo dell’efficacia da ogni sessione di allenamento. E ancora meglio, questi esercizi di allenamento casuali non richiedono pesi o attrezzi supplementari.

E ancora: si possono scaricare gli allenamenti gratuiti su misura come Basso impatto (senza salti), Gravidanza – Full Body, Rassodamento glutei, Full Body principiante/intermedio/avanzato, Corsa: riscaldamento, Stretching da ufficio, Addominali favolosi, Pliometrica, Esercizi per golf, Esercizi per surf e tanto altro ancora.

Insomma tra le tante che ho visto e testato questa è senza dubbio la migliore. Poca tregua e tanti esercizi. Completa e intuitiva, vi consente di esercitarvi praticamente per ogni tipo di sport. Consigliata, consigliatissima.

Sworkit è disponibile per iOS su App Store (1,99€), per Android su Google Play Store (1,04€) e su Kindle Store di Amazon (solo in inglese, prezzo 1,60€).

[youtube_sc url=”https://www.youtube.com/watch?v=6ipunzInbU0″ width=”720″ autohide=”1″]

Condividi su:
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •