Steve Prefontaine: spirito guerriero

Steve Prefontaine non era una atleta come tutti gli altri. Spesso spregiudicato ed esuberante, era il classico tipo che non si accontentava mai. Molte le sue dichiarazioni che hanno fatto la storia: “Non vado li semplicemente per correre, mi piace dare alla gente qualcosa di emozionante da guardare.”

Prefontaine, insieme a Jim Ryun, Frank Shorter, e Bill Rodgers è considerato uno dei grandi ispiratori di quello che negli anno ’70 venne definito il “running boom”.

Uno capace di conquistare – nel giro di pochi anni – sette diversi record Americani sulla distanza, dai 2.000 metri fino ai 10.000

E non solo. È stato anche il primo atleta, nel 1973, a firmare un contratto di sponsorizzazione con un brand che da poco aveva cambiato il suo nome da Blue Ribbon Sports a Nike.

La sua carriera inizia a 15 anni, quando inizia a gareggiare per la Marshfield High School in Coos Bay, Oregon. È qui che stabilisce il suo primo record nazionale, correndo la distanza di 2 miglia in 8:41:5

Sotto la guida di Bill Bowerman, allenatore della University of Oregon, Prefontaine riuscì a vincere per sette volte il titolo NCAA. Tra il 1970 e il 1975 fu in grado di portare a casa – ad Hayward Field – 35 vittorie in 38 diverse competizioni.

Ma la sua storia non è fatta di soli numeri. È il suo coraggio che rimarrà immortale. “Non mi interessa vincere, ma vedere chi ha più fegato” è un’altra delle sue dichiarazioni.

Ecco tutte le sue migliori prestazioni, raccolte in una tabella

[table id=3 /]

SCOMPARSA

Nella primavera del 1975, un gruppo di atleti Finlandesi, ospiti di una competizione NCAA a Eugene (dove Prefontaine vinse i 5.000m) si unirono ad alcuni atleti Americani per un party. Al ritorno dal party, poco dopo mezzanotte, Prefontaine – percorrendo Skyline Boulevard – si schiantò con la sua auto contro quella che oggi viene ricordata come  Pre’s Rock.

Prefontaine morì a soli 24 anni riuscendo a vincere in carriera 120 delle 153 gare disputate. Pre’s Rock è diventata una sorta di memoriale, dove Runners e appassionati lasciano dediche o portano il loro paio di scarpe preferite per ricordare un campione unico nel suo genere. Qui anche una placca (foto nella gallery), sulla quale sono incise queste parole:

For your dedication and loyalty
To your principles and beliefs…
For your love, warmth, and friendship
For your family and friends…
You are missed by so many
And you will never be forgotten…

Se volete saperne di più su Amazon c’è anche un libro,

scritto da Marco Tarozzi ed edito da Bradipolibri,

che si può acquistare a partire da € 5.99 (edizione Kindle)

Condividi su:
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •