Tre runner su quattro non hanno mai effettuato l’analisi dell’andatura

Ebbene sì. Secondo un recente sondaggio, in Italia oltre tre runner su quattro – parliamo dell’85% dei runner intervistati –  potrebbero non essere consapevoli del loro stile di corsa, in quanto non hanno mai effettuato un’analisi della propria andatura attraverso il test che esamina il proprio movimento durante la corsa.

La maggior parte dei runner italiani potrebbe quindi correre con scarpe che non sono adatte al propria tipologia di piede.

Questi i sorprendenti risultati di una ricerca indipendente commissionata per conto di ASICS.

Un ulteriore 50% dei partecipanti al sondaggio non conosce a quale tipologia di runner appartiene, ovvero non sa se, in base alle proprie caratteristiche, è pronatore (quando il piede ruota verso l’interno) e necessita quindi di una scarpa stabile, o neutro o sotto-pronatore (quando il piede ruota verso l’esterno) e necessita di un modello neutro.

Solo il 42% dei runner italiani ha ammesso di conoscere effettivamente la differenza tra una scarpa da corsa stabile ed una neutra.

Se i corridori non sono consapevoli del proprio stile di corsa e del tipo di scarpa più adatto a loro, la ricerca ha dimostrato che corrono un rischio maggiore di infortunio se corrono con un modello di scarpa sbagliato.

Per aiutare i corridori a ridurre questo rischio, e quindi trovare le scarpe appropriate e contribuire a migliorare il comfort e le proprie prestazioni durante la corsa, ASICS ha lanciato il Running Lab.

Lo sport Podiastrist Mick Habgood, ha sottolineato l’importanza di indossare la scarpa giusta durante la corsa: “La ricerca ha dimostrato che i runner sono soggetti ad un rischio maggiore di infortunio se corrono con scarpe sbagliate, quindi consiglierei sempre di completare un’analisi della propria andatura per assicurarsi di avere la scarpa corretta per le proprie caratteristiche. Questo non solo potrebbe aiutare a ridurre il rischio di lesioni, ma potrebbe anche migliorare il comfort e le prestazioni complessive.

“Non siamo tutti fatti allo stesso modo e tutti abbiamo diverse tecniche di corsa, ma quando sono in clinica incontro sicuramente più runner che pronano eccessivamente ed è a questi corridori che prescrivo assolutamente una scarpa stabile”.

Linda van Aaken, VP of Running at ASICS Europe, ha aggiunto: “Come leader nel running, vogliamo garantire che tutti i runner corrano con la scarpa giusta. Questa ricerca indica che molti corridori non sanno cosa cercare in una scarpa da running o trovano il processo di selezione difficile e confuso. Per questo motivo, abbiamo creato il servizio ASICS Running Lab, che offre alle persone la consulenza di esperti per capire quale scarpa si adatti meglio alle loro esigenze e alla propria tipologia di piede.”

https://www.asics.com/it/it-it/

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •