Una gara in go-kart, con un drone sopra la testa

La prima volta è stata al Jungle Raider Park XTreme, dove ho conosciuto la prima versione del Drone Bebop. E anche questa volta Parrot, in occasione della presentazione del nuovissimo Bebop 2, ha fatto le cose in grande.

Appuntamento al Pala K di Sesto S. Giovanni, il primo impianto ecologico d’Europa di kart elettrici che si estende su una superficie di 10.000 mq, la maggior parte coperta, caratterizzata da uno stile “tecno” che lo rende unico nel suo genere.

Un’area perfetta per provare i nuovi droni Bebop 2. Completamente rivisto e migliorato rispetto alla prima edizione, adesso il Drone è molto più robusto e stabile mantenendo – nonostante tutto – una leggerezza incredibile (500 gr).

Con il nuovo modello si può volare per 25 minuti senza interruzioni semplicemente utilizzando il Wi-Fi del proprio smartphone o tablet. Ovviamente quando usi lo Skycontroller (retrocompatibile con il primo modello, e viceversa) è tutta un’altra cosa.

Le evoluzioni all’interno del kartodromo si susseguono e quando mi passano il controller sembro un bambino col suo nuovo giocattolo. Ma è all’aperto che il Bebop 2 dà il meglio.

Grazie all’app è infatti possibile impostare un percorso predefinito e grazie al sensore GPS integrato il Drone sarà in grado di seguire tempi, altitudini, evoluzioni e settaggi della telecamera così come impostati precedentemente dall’utente.

Anche se è divertente e ti fa tornare bambino, il Bebop 2 non è un giocattolo, raggiunge infatti una velocità orizzontale di 60 Km/h e di 21 Km/h in verticale. Raggiunge la velocità massima in 14 secondi, frena in 4,5 secondi e resiste a un vento a sfavore di 63 Km/h!

La qualità delle immagini poi è incredibile. Foto a 14MP nei formati JPEG, RAW e DNG e registrazione video a 1.080p in formato H264.

Dopo la presentazione, casco in testa e tutti sui kart. Due gruppi. Qualche giro di qualificazione e parto quinto in griglia. Solo i primi tre di ogni gruppo vanno in finale.

Due curve e sorpasso due auto. Sono terzo, sento già odore di finale. Qualche curva più tardi, prima ancora che finisca il primo giro, faccio un testacoda e la macchina dietro di me mi sale letteralmente sopra, finendomi sulla gamba sinistra.

Dolore e un forte spavento. Riparto, ma la gamba mi fa male e per evitare di fare altri danni rientro ai box. Gara finita. Mi rimane la bella sensazione di aver passato un pomeriggio divertente e un po’ spericolato.

Il Drone? Promosso a pieni voti, uno strumento perfetto per avventure e riprese mozzafiato.

Il nuovo Parrot Bebop 2 è disponibile presso i migliori negozi di elettronica al prezzo consigliato di 549,90 e online sul sito ufficiale Parrot

[youtube_sc url=”https://www.youtube.com/watch?v=2qdW7ramMr4″ width=”720″ autohide=”1″]

Condividi su:
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •