Blake da brivido a Bruxelles

Clamoroso a Bruxelles, nell’ultima tappa della Diamond League infatti Yohan Blake, giamaicano di 21 anni, ha rischiato di infrangere il record del mondo sui 200 metri detenuto dal connazionale e idolo delle folle Usain Bolt (che nella stessa sera ha vinto la gara dei 100 metri in 9”76). Blake ha corso ad una media fantascientifica, chiudendo in 19″26, solo 7 centesimi più lento di Bolt (che detiene il record del mondo con 19″19).  Serata da ricordare anche per Walter Dix, che seppur secondo ha chiuso in 19″53, suo Personal Best. Un altro Personal Best per il terzo classificato, Nickel Ashmeade, che rimane sotto i 20 secondi, con un tempo di 19″91. Le prestazioni degli atleti, considerate da alcuni non più migliorabili, continuano invece a stupire il pubblico di questi eventi, che in alcuni casi (come stasera a Bruxelles) può contare 50.000 presenze. Bolt deve iniziare a preoccuparsi? Secondo gli “esperti” e i più informati, Bolt avrebbe ancora margine di miglioramento e altri record del mondo sarebbero dietro l’angolo, senza grande sforzo da parte del giamaicano…che stia elargendo record col contagocce?

Condividi su:
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •