Com’è nata Nike Free

La storia di Nike Free è iniziata come molte storie Nike. Nasce dalla curiosità, dall’innovazione e dalla ricerca sfrenata di nuovi modi per aiutare i nostril atleti. Di grande importanza è stato l’incontro nel 2000 con il leggendario Track coach Vin Lananna, famoso per aver abituato i suoi atleti a correre scalzi sul prato del campo da golf della Stanford University. I ricercatori Nike hanno voluto vedere se davvero la corsa a piedi nudi influisce positivamente sulla performance degli atleti. Il Research Team di Nike ha studiato per anni il movimento naturale del piede in esercizio, utilizzando tecnologie “state-of-the-art” nell’osservare numerosi atleti, differenti per forma e misura del piede. Il risultato è stato lampante. È emerso con chiarezza che la biomeccanica del runner cambia, e che il piede stesso si comporta diversamente quando aderisce scalzo al terreno. Il piede nudo, infatti, distribuisce pressione su un’area più ampia e riduce l’impatto in punti specifici del piede. Ma gli atleti non potevano certo iniziare a correre a piedi nudi su qualunque superficie. Compito dei ricercatori Nike è stato dunque creare una scarpa che potesse incoraggiare il movimento naturale del piede senza comprometterne la protezione. Così è nata Nike Free: una scarpa che, a differenza di tutte le altre, permette agli atleti di sfruttare a pieno tutti i benefici dell’allenamento a piede nudo, senza tuttavia correre scalzi. In realtà questo è stato solo l’inizio. Nike Free ha inaugurato un nuovo modo di concepire il footwear, diventando l’ispirazione di alcune delle più sensazioanli innovazioni Nike degli ultimi anni.

Libero di correre senza freni
Dopo il lancio iniziale di Nike Free, runners di tutto il mondo hanno iniziato a sposare l’idea del movimento naturale, e sia principianti che i più esperti hanno inserito Nike Free nei loro allenamenti. Ma Nike non si adagia mai sui propri successi troppo a lungo; dopo il lancio iniziale, designer e developer si sono buttati nuovamente nella ricerca di modi per perfezionare Nike Free e per rendere la tecnologia di Nike Free accessibile alle esigenze di tutti gli atleti. Oggi Nike Free è disponibile in diversi modelli, ma tutti seguono lo stesso semplice principio: permettere al tuo piede di muoversi nel rispetto dei suoi movimenti naturali. Una grande scelta di cushion per aiutare gli atleti a trovare la protezione di cui hanno bisogno. La 7.0, ad esempio, offre la massima protezione ma permette comunque al tuo piede di comportarsi più liberamente rispetto a una tradizionale scarpa da corsa. La 5.0 offre ancora più libertà e meno protezione. La 3.0, invece, è il modello più minimal sul mercato e solleva il piede di soli 4mm dal tallone alla punta. La tecnologia Free è stata accolta anche nel nostro Athletic Training department. Full-length e flex grooves nella suola come nella Free XT Quick Fit da flessibilità multidirezionale per tutti gli atleti che vogliono potenziare piedi e caviglie sia in palestra che sulla strada. La Nike Free Run+ inoltre ha reso possibile tracciare la propria corsa e i propri esercizi entrando in contatto su nikeplus.com con la più grande comunità running del mondo. Il concept di Nike Free, cioè elevare al massimo la tua libertà di movimento, è in costante evoluzione. Il potenziamento del piede e il beneficio della performance hanno spostato la concezione della scarpa da corsa dal trend al dato di fatto. I designer Nike ripensano il footwear nella ricerca dei prodotti più innovativi affinchè tu possa ottenere il maggior beneficio dal tuo esercizio, ma soprattutto ti possa sentire libero di correre senza freni.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 Comments

  1. Gianluca Gaggioli 21 Maggio 2012 at 08:18

    E’ prevista per il futuro l’uscita di un modello Free che presenti un differenziale di 00mm tra tallone e punta? una Free 0…

  2. AirRobi 21 Maggio 2012 at 10:06

    …difficile da prevedere, secondo me si concentreranno di più nella distinzione tra diversi sport (allenamento, yoga, running ecc.)