Domani mi sveglio alle 4. E dove vai? A correre. A correreeeeee?!?!

Dicono che i runners non siano persone normali. Dicono che i runners siano pazzi, che facciano cose che nessun altro si sognerebbe di fare. E hanno ragione. Chi mai si sveglierebbe nel cuore della notte per correre in compagnia di altri 3.000 folli (sì, tremila, avete letto bene) alle 5.30 di mattina per le vie -incredibilmente vuote – di Milano?

5,3 km non competitivi (si, lo so, stamattina erano un po’ di meno di 5) nel cuore della città alle 5.30 di un giorno lavorativo per promuovere un sano stile di vita attraverso il movimento, il cibo, la cultura, l’arte e l’esperienza, nel contesto in cui la gente vive e lavora. Tutto questo, con un evento sostenibile a impatto zero.

L’atmosfera è surreale e ci si rende conto subito di avere un’occasione speciale: quella di vedere una città così come non la si è mai vista. Oltre ad essere illuminata dalle luci dell’alba Milano è stranamente deserta e silenziosa.

Il fiume di runners parte dai Giardini Pubblci Indro Montanelli di Porta Venezia e si dirige in centro. Giro del Duomo e passaggio in galleria. Il buio che precede l’alba lascia il posto ai primi bagliori e guardare il cielo in questi momenti è qualcosa di veramente magico.

Ogni tanto una ola ‘vocale’ attraversa il gruppone e risveglia lo spirito (perchè il corpo, almeno il mio, non si è mai veramente svegliato).

La corsa finisce in fretta, troppo in fretta. Avrei voluto ammirare Milano ancora per un po’ nella sua inedita veste di città sileziosa e solitaria, e al tempo stesso maestosa e imponente. All’arrivo un bicchiere di ciliegie per tutti e la certezza di aver partecipato a qualcosa di unico.

Tornerò sicuramente a correrla l’anno prossimo, ancora in compagnia di almostthere italia, partner della 5.30 da un paio di anni, che sta lavorando ad un progetto (ancora misterioso) che sarà svelato prossimamente.

La 5.30 infatti esiste da diversi anni. L’idea è nata a Modena nel 2009, e nel giro di sei anni si è rivelata per quello che era nella mente degli ideatori: la proposta di un progetto con, al centro, il binomio vincente movimento e sani stili di vita.

E poi, se vai sul sito, scopri che ci sono un sacco di città coinvolte: Torino, Modena, Bologna, Ferrara, e poi ancora Bari, Venezia, Roma, e altre ancora.

Prossimo appuntamento a Torino il 29 Maggio, con iscrizioni che chiudono Sabato 23 Maggio a mezzanotte.

Condividi su:
  • 210
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    210
    Shares
  • 210
  •  
  •  
  •  
  •  

2 Comments

  1. Pingback: RunLikeNeverBefore