Ecco i tre finalisti runners amatori di Asics Beat the Sun

Il siciliano Davide D’Ailello e i lombardi Luca Guglielmetti e Alessia Lo Re sono i tre runners scelti da Asics che si sfideranno per   conquistare il ruolo di runner amatoriale il 21 giugno all’ASICS Beat The Sun 2016.

Con “Beat the Sun”, ASICS vuole dare alle persone comuni l’opportunità di conoscere e sperimentare nuove tipologie di corsa, ispirando sempre più persone ad appassionarsi a nuove sfide, cercando di superare se stessi.

L’opportunità di potersi allenare al fianco di atleti professionisti ha spinto amatori da tutto il mondo a inviare la propria candidatura per partecipare all’ASICS Beat the Sun, l’evento che vedrà otto team da tutto il mondo sfidarsi attraverso una staffetta attorno al mitico Monte Bianco, la montagna più alta dell’Europa Occidentale.

In questa seconda fase del contest è possibile votare Davide, Luca e Alessia all’indirizzo http://races.asics.com/us/en-us/beatthesun

L’ASICS Beat The Sun prevede che le squadre debbano attraversare tre Paesi – Francia, Italia e Svizzera – cercando di completare il percorso nel tempo compreso tra l’alba e il tramonto. Il tempo a disposizione per completare i 148 km e riuscire quindi a “battere il sole” è esattamente di 15 ore, 41 minuti e 35 secondi.

I FINALISTI

Davide D’Aiello

“Mi chiamo Davide D’Aiello sono un Agente di Polizia e vivo e lavoro in Sicilia. Dopo aver conseguito il diploma di ragioneria ho deciso di scoprire il mondo lavorando in vari villaggi turistici. Parlo correntemente inglese e francese, grazie anche alla mia passione di conoscere le bellezze naturali dei tanti Paesi del mondo che periodicamente visito accrescendo così la mia esperienza cosmopolita. Dopo aver vinto il concorso in Polizia ho prestato servizio in varie città italiane dove pian piano con determinazione e caparbietà sono riuscito a ricoprire in pochissimo tempo mansioni che richiedono sacrificio e forza di volontà. Gli anni passati in Polizia mi hanno dato l’occasione di riflettere su concetti come impegno, sacrificio, abnegazione e alto senso civico. Mi definisco volitivo, amante delle sfide, della natura e della vita all’aria aperta. Ho iniziato a praticare Trail Running dapprima per gioco e facendone poi una vera e propria passione. Abito in una città sul mare, ma ho la fortuna di allenarmi in cima al vulcano attivo più alto d’Europa (Etna 3.340 mt). Quotidianamente attraverso i sentieri dell’Etna per preparare le mie “sfide” sportive. Dopo aver partecipato più volte ai circuiti di Trail Siciliani che ormai da anni mi impegnano settimanalmente in giro per la mia amata isola, ho deciso di andare oltre e spingermi agli ultra Trail. Ci sono piazzamenti di cui vado molto fiero, come l’ottavo posto in classifica al circuito ECOTRAIL Sicilia, oppure il quarto posto alla staffetta della scorsa edizione della Zerotremila, da tanti definita la verticale più bella d’Europa. Partendo da una spiaggia siciliana si percorrono 43 km di sola salita sino ad arrivare a quota 3.000. Sono stato finischer più volte in varie gare di ultra Trail. Tra i progetti futuri, metter su famiglia e correre la mia sfida personale contro la natura….Beat The Sun. “

Luca Guglielmetti

“Mi chiamo Luca Guglielmetti e sono nato il 9 giugno del 1983 nella mia amata cittadina di Cantù. Fin da piccolo ho sempre amato giocare all’aria aperta e stare a contatto con la natura. La mia storia d’amore con lo sport è nata proprio quando ero bambino con il calcio dove ho imparato a stare in una squadra, a perseguire un obiettivo comune e a condividere fallimenti e vittorie, insegnamenti che mi sono serviti a mantenere vive e fedeli le amicizie di infanzia e a costruire negli anni successivi rapporti di amicizia stabili fondati sulla fiducia e l’altruismo. Già alle scuole elementari mio padre mi portava quasi tutti i weekend in montagna e da quelle escursioni ho iniziato ad assaporare la bellezza del relax e del silenzio che si respira in alta quota e a trovare nella vetta la ricompensa più bella alla fatica. Mio papà mi diceva sempre: “Cammina dai, in alto vedrai tutta la città” e ogni volta che corro o vado a camminare, ancora oggi, non vedo l’ora di guardare dall’alto quella città frenetica che vivo ogni giorno e distaccarmene un po’. Ho iniziato a sciare con lui all’età di 3 anni e non ho mai smesso, anche se durante l’ adolescenza mi sono divertito al massimo preferendo le uscite con gli amici. Il ritorno alla vita sportiva è stato comunque rapido e in crescendo, ho iniziato a frequentare di nuovo la montagna con i miei amici con i quali condividevo uscite di trekking. Nel frattempo correvo sempre di più e il passo dalla strada alle corse in salita è stato molto breve, vista l’unione di montagna e natura a uno degli sport che mi fanno stare meglio e mi danno molte soddisfazioni. Da qualche anno trovo nella fatica una grande soddisfazione, motivo per cui anche lo snowboard è diventato sci alpinismo e le camminate sono diventate corse. In concomitanza con l’evolversi continuo di questo amore per lo sport, ho coltivato la mia passione per i motori iniziata con la mia prima moto da cross, passata per il quad e successivamente alle jeep che ancora oggi occupano gran parte del mio tempo, tra raduni e uscite in compagnia. All’età di 19 anni, dopo le scuole superiori di ragioneria, ho iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia, dove inizialmente mi occupavo dell’amministrazione in ufficio, ma la mia voglia di stare all’aria aperta mi ha portato a scegliere di lavorare sui camion riducendo il mio tempo libero. La mia forza di volontà maturata in questi anni e la voglia di raggiungere obiettivi sempre più grandi mi ha però motivato a non mollare e ora mi trovo qui, a cercare di realizzare un altro sogno: Asics Beat The Sun.”

Alessia Lo Re

“Mi chiamo Alessia Lo Re, ho ventinove anni e provengo da un piccolo paese della provincia di Lecco, Olgiate Molgora. Se penso di descrivermi in un unico aggettivo per me è veramente difficile … dovrei usarne qualcuno più … ma si dovrebbe sempre iniziare dallo stesso punto: io sono un vulcano di energia! Creativa, solare, amichevole, ma soprattutto sempre piena di tante cose da fare. La passione per la ginnastica artistica è diventato il mio primo lavoro, e piano piano mi sono spostata anche a insegnare in corsi per adulti: step, fintess, gag, total body, grid, presciistica, interval training e ginnastica dolce. Nonostante lavori molto non abbandono le mie passioni. Creo gioielli fatti a mano in ecopelle e resina e organizzo eventi sportivi. Ho iniziato a correre per gioco…per prepararmi alla StraMilano. Questo è stato il punto di partenza di una sfida, di una storia d’amore (per ora) senza fine. Grazie alla corsa mi sento libera nel corpo, nell’anima e, soprattutto, nella mente.”

#ASICSBeatTheSun

Vota Davide, Luca o Alessia all’indirizzo

http://races.asics.com/us/en-us/beatthesun

Condividi su: