Ecco le nuove Brooks Ghost 6

Ghost 6 uomo (1)-1-cover

Ci sono calzature da running che sono un classico, prodotti ormai usuali, costantemente usati ed apprezzati da migliaia di podisti. Per la maratona o per una durissima ultramaratona ma anche solo per una dolce e rilassante corsa al parco o sul lungomare. Mai però si deve smettere di rendere migliore ciò che comunque si ritiene già perfetto. Così è nata la Brooks Ghost 6, l’evoluzione di un modello vincente come la Ghost 5. Anche Lorenzo Trincheri, atleta dal Brooks Running Team Italia, ultramaratoneta con una grossa esperienza anche nelle corse nei deserti con i suoi podi nella 100km del Sahara o nella mitica Marathon Des Sables: “Mi piace molto la Ghost 6, credo abbia un look che mi piace definire ‘aggressivo’. La uso tantissimo nei miei allenamenti medio lunghi, perché sento che mi protegge. E’ ben ammortizzata e mi consente senza problemi di alternare anche sgambate a ritmi più sostenuti e brillanti. Impossibile farne a meno”.

Brooks Ghost 6 sorride anche all’ambiente, perché possiede la prima mescola per intersuola biodegradabile realizzata tramite un processo produttivo che utilizza un unico materiale completamente riciclabile. Tra le sue caratteristiche anche una DURATA CHILOMETRICA più elevata ed un PESO SPECIFICO inferiore rispetto alla tradizionale EVA.

Brooks ha voluto mantenere quanto di migliore c’era nella versione precedente, come il differenziale 24-12mm, il Caterpillar Crash Pad,gli Inserti in TPU e la tomaia aperta. E’ stato poi rimosso lo ‘Shank Mediale Drb Accel’ migliorando e rendendo così più dolce la transizione tra tallone e avampiede, creando il giusto equilibrio senza sacrificare la stabilità. Il vantaggio è un migliore ammortizzamento lungo tutto l’appoggio del piede.

[nggallery id=309]

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •