Gyakusou FA/HO 12 Collection

Sullo sfondo delle maestose montagne di Nagano, in Giappone, quattro runner del Team Gira si allenano con solennità nei pressi dello storico Santuario Togakushi: nascosti dai mistici cedri di 900 anni della foresta circostante, appaiono come dei flash– una moderna incarnazione degli storici ninjutsu, o ninja, che nei tempi andati utilizzavano questo terreno straordinario per le proprie pratiche ascetiche. Sulla base della missione di quest’arte antica per arrivare all’illuminazione “attraverso la perseveranza, la resistenza e la pazienza”, i runner, durante la loro ascesa, fanno affidamento sulla meditazione e sul loro equipaggiamento avanzato – meticolosamente adattato agli specifici bisogni della corsa.

Le Giacche Convertibili con maniche removibili e il tessuto impermeabile Durable Water Repellent (DWR) si adattano ai cambiamenti climatici, mentre le fessure sul giro manica e i tagli al laser per la ventilazione rispondono simultaneamente ai bisogni di raffreddamento. Le chiusure con cordoncino strategicamente posizionate, le bande elastiche, le fessure per i pollici e i polsini elasticizzati garantiscono protezione dal vento e mantengono saldamente in posizione le diverse componenti. Tasche con zip nascoste si combinano con un’innovativa unione di materiali e strutture – come i gheroni elasticizzati per il giro manica – che si adattano alla naturale andatura del runner.

Arrivando infine a Omoide no Oka (L’Indimenticabile Collina) per segnare un nuovo inizio e il rinnovo del suo amore per il running, il team ammira la celebre valle sottostante. Come i ninjutsu prima di loro, essi traggono forza dalla terra e imbrigliano il loro destino. Per la collezione Holiday 2012, la sua quinta stagione da designer per Nike x Undercover Gyakusou, Jun Takahashi continua la sua esplorazione del vero significato di Gyakusou, che letteralmente si traduce “correre in senso inverso”. Intitolando la collezione Autumn Monks, Takahashi cattura la natura immacolata di Nagano, inclusi i cedri – che, spiega, “mi fanno sentire la storia del Giappone e la cultura giapponese” – con un’eccezionale motivo stile mimetico di foglie autunnali. La connessione con la natura è nuovamente enfatizzata nella tavolozza dei colori della collezione, caratterizzata da un ricco porpora, grigio ardesia, blu intenso, rosso scuro e nero, descritti dal designer come i “colori tradizionali o naturali del Giappone”. Accanto all’impiego dei sopra citati dettagli altamente tecnologici e specifici per il running che pervadono la collezione, Takahashi inoltre adatta i capi per andare in contro alle esigenze dell’uomo e della donna.

[nggallery id=180]

Nella collezione donna, la Convertible Skirt a pieghe abbinata a una lunga calzamaglia rispecchia il bisogno femminile di un movimento sciolto e diel potersi contemporaneamente coprire strategicamente esaltando contemporaneamente esigenze estetiche. Così come le sfumature attenuate e il taglio slim, che debuttano nei capi che compongono il pacchetto donna: la Convertible Jacket con maniche removibili, la Lightweight Jacket con maniche risvoltate in modo da liberare l’articolazione del gomito, una felpa con cappuccio e top senza maniche e con manica lunga realizzate con tecnologia DriFit in modo da sovrapporsi l’una all’altra. Dettagli di design ponderati, come il rivestimento a rete semi-velato, cuciture anatomiche e risvolti fissati elevano la tecnologia, che si combina con le scarpe da running da donna Nike Free V3 in tinte complementari.

Rivolgendosi ai requisiti del running maschile, i Mixed Shorts, la Lightweight Jacket e la Convertible Jacket parte della collezione uomo enfatizzano un pionieristico mix di materiali, sagome su misura e toni un po’ più decisi. Al contempo la calzamaglia Swift, il berretto a maglia Outlast, la felpa con cappuccio in lana e le maglie a manica corta e lunga Dri-Fit costituiscono il nucleo di base per la stagione fredda. Ogni pezzo è modellato per fondersi con l’anatomia maschile e massimizzare la performance – così come avviene per le scarpe da corsa Lunar Speed Lite + JP e le Nike Free V3 da uomo.

Per comunicare visivamente la storia di Autumn Monks e l’ispirazione generale della collezione, Takahashi, il regista/direttore artistico Tetsuya Nagato e il fotografo Katsuhide Morimoto sono andati a Togakushi, dove hanno ripreso il viaggio del team utilizzando un deciso accostamento di nitidi e sfocati nelle foto dei dettagli e colori sbiaditi, in modo da aggiungere un tocco di rétro al carattere altrimenti documentaristico del film. Questa atmosfera ultraterrena e trascendentale segue il team mentre arriva al suo campo base sotto il manto della notte, mentre si passa da un mattino contemporaneo a una ricerca spirituale e atletica senza tempo, in comunione con la natura , mentre insieme procedono sul cammino del risveglio.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment