Il futuro di Nike+

Apparso per la prima volta nel 2006, Nike+ è cresciuto sempre più, fino ad arrivare ad una comunità formata da oltre sei milioni di utenti. Ed è su queste solide basi che Nike ha deciso di costruire il futuro dello sport: infatti, insieme alla presentazione di Nike+ Training sono state svelate tre nuove scarpe, due da training (le Lunar Hyperworkout+ e le Lunar TR1+) e un modello da basket (Nike+ Hyperdunk), dalle caratteristiche molto particolari. Come si può vedere nelle foto della gallery infatti queste scarpe hanno integrati diversi sensori, tra cui sensori di pressione e un accelerometro, capaci di registrare ogni singolo movimento e tradurlo in dati (ad esempio i giocatori di basket potranno conoscere la loro elevazione e confontare ogni salto di ogni partita). Questa tecnologia è l’anello di congiunzione tra diversi sistemi targati Nike, che comprendono anche il neonato Nike FuelBand e tutto l’ecosistema delle app. Difficile immaginare tutte le future applicazioni di questa nuova tecnologia, ma è facile intuire che molto probabilmente, nel giro di qualche anno (e forse anche meno), ogni scarpa avrà il suo “nuovo” sensore, che, ad esempio nella corsa, sarà in grado di misurare il tipo di falcata e il tipo di appoggio del piede. Ma torniamo al presente: nei tre nuovi modelli sopracitati sono presenti ben quattro sensori, in prossimità dell’alluce, tallone, uno nella parte interna della pianta del piede e un altro posizionato nella parte esterna. Il tutto accompagnato da un accelerometro che misurerà accuratamente tutti gli spostamenti e li comunicherà in tempo reale al vostro iphone. Questa tecnologia era già usata da tempo in Nike, ma il suo utilizzo era esclusivamente per uso “interno” e serviva per studiare i movimenti degli atleti e per cercare di creare scarpe migliori, che si adattassero meglio ai movimenti di chi le indossava. Ora tutto questo, grazie al background creato da Nike+ Running, è diventato realtà, e tra pochi mesi ci si potrà aspettare diverse novità, anche per quanto riguarda il FuelBand, che ricordo, sarà parte integrante di questo nuovo sistema. Non ci resta quindi che attendere fiduciosi…stay tuned!

[nggallery id=69]

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •