Lo sport è vita, lo sport ha cambiato e continua a cambiare la vita di milioni di persone nel mondo. 

Lo sanno bene tutti i presenti alla conferenza stampa che si è tenuta questa mattina al Palazzo Regione Lombardia di Milano, dove Eco Race ha presentato il suo nuovo progetto “Insuperabili”.

Un progetto pensato per diffondere la cultura sportiva tra le persone disabili e promuovere lo sport Paralimpico come strumento di crescita e sostenibilità sociale.

In particolare il progetto – partito quattro anni fa – mira a finanziare la preparazione degli atleti paralimpici per Tokyo 2020 e a strutturare un percorso di sensibilizzazione negli istituti scolastici, coinvolgendo studenti in età adolescenziale e promuovendo valori come la ricchezza della diversità, l’integrazione e il rapporto tra sport e disabilità.

[youtube_sc url=”https://www.youtube.com/watch?v=w1084W80iQo” width=”620″ autohide=”1″]

Nel corso della conferenza stampa sono stati numerosi gli interventi degli ospiti, che hanno sottolineato l’importanza di sostenere progetti di questo tipo.

In particolare Daniela Maroni (consigliere regionale), Luigi Bianchi (presidente FITRI) Alberto Volpi, Marco Cambi e Neil MacLeod hanno confermato l’impegno nei confronti di questo progetto che sta diventando “grande”

Insuperabili non è solo un’idea, ma un accordo quadriennale patrocinato dalla Federazione Italiana Triathlon e nel 2017 ha mosso i primi passi a Marzo, nel corso del Duathlon Romano di Lombardia, per poi proseguire il 23 Aprile al Triathlon Olimpico di Milano e che continuerà anche questa estate il 9 Luglio a Iseo (evento inserito nel circuito mondiale paratriathlon) e il 3 Settembre a Livigno, per chiudere l’anno il 24 Settembre a Bari.

Tutti gli eventi sono targati Eco Race, la prima società organizzatrice di eventi sportivi in Italia ad aver ottenuto la certificazione ISO 20121:2012 per l’organizzazione sostenibile di eventi.

Condividi su:
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •