La Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte diventa ancora più bella

Non è un titolo sensazionalistico. La XVIII Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte diventa davvero ancora più bella e suggestiva.

Perchè? Perchè ad esempio quest’anno il percorso è stato rinnovato. Si corre accanto a tutti gli otto monumenti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Ai consueti basilica di Sant’Apollinare Nuovo, Mausoleo di Teodorico, battistero degli Ariani, mausoleo di Galla Placidia, basilica di San Vitale, battistero Neoniano e Cappella di Sant’Andrea (all’interno del palazzo arcivescovile accanto al Duomo) si aggiunge la basilica di Sant’Apollinare in Classe, a cui si ispira la medaglia.

Il percorso, che come sempre toccherà anche la Tomba di Dante, quest’anno si arricchisce di altri luoghi e simboli importanti della città. Passerà, infatti, davanti al Parco Archeologico di Classe e al Moro di Venezia, la barca italiana sfidante per l’edizione del 1992 della Coppa America, voluta da Raul Gardini.

Ma non è tutto. Anche la 10 Km si presenta con un nuovo look che toccherà sempre i monumenti patrimonio dell’Unesco.

TUTTE LE INFO SU www.maratonadiravenna.com

Condividi su:
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •