L’angolo di Frine: “Il parco”

Il parco inghiotte la gente…

Diciamoci la verità. Iniziare a correre non è per un cacchio bello, semplice e divertente. Non sono per niente vere quelle fotografie di strafighe col muscolo scolpito e tonico e col sorriso a 32 denti. Di vero al massimo ascoltano la musica coi i loro auricolari. Punto.

Armata di coraggio me ne sono andata al parco…e sono successe cose che voi umani…

Avevo le cuffie nelle orecchie, ed anche io ero sorridente come le fighe dei blog….poi ho capito che il Parco di Monza è un mostro…e il mio sorriso ha iniziato a piegarsi a terrore…

Ho cominciato il mio allenamento…mentre a fatica raggiungo il primo km (una ola per il primo km…grazieee) mi si para davanti una schiera di papere e germani che escono dal torrente. “Ti devi fermare zia…questo è il nostro territorio, se avanzi di un millimetro ti avvento contro il branco…”.

Continuo…ed eccoli lì…i vecchi. No, non di quelli che a braccia incrociate dietro la schiena guardano il cantiere, NO. Quelli che oltre a chiacchierare, tengono un passo che ti superano, ti guardano commiserandoti, ti schifano e vanno via…già..ma dove vanno??

Questo mistero va risolto signori miei. Cosa sono qui a fare dunque? Io gli corro dietro…dietro alle loro magliette psichedeliche che fanno male agli occhi, dietro ai loro calzini lunghi tutto il polpaccio, dietro ai loro discorsi da superatleti…arrivo al secondo km (clap clap grazie!!) ma non tengo il loro passo, pare abbiano una gran fretta… svoltano verso l’autodromo e PUFFFF. Spariti.

Niente nessuna traccia, mi sono sentita Alice nel Paese delle Meraviglie che perde il bianconiglio, ma non avevo assunto nessuna sostanza stupefacente, ve lo giuro. Non mi drogo.

Così ho scoperto la verità, unica, terribile e imprescindibile. Il Parco di Monza inghiotte la gente. Predilige gli anzianotti sprintissimi e fashionisti. Ho paura, una paura terribile ma anche il migliore degli analisti dice che le paure vanno affrontate.

Perciò io ho continuato a correre, più veloce e con più attenzione, guardinga. Ho raggiunto i 4 km verso casa.

Tornerò al Parco…io li devo trovare.

 

Nike-We-Own-The-Night-Frine

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •