María Lorena Ramírez vince la Ultra Trail Cerro Rojo in gonna e sandali

Dopo l’incredibile storia di Benjamin Pachev, che a Indianapolis ha chuso la mezza maratona in 1 ora e 11 indossando un paio di Crocs e calze di spugna bianche, ecco che un’altra incredibile notizia appare in rete.

Che se conoscete la storia dei Rarámuri non  dovrebbe stupirvi più di tanto. La ventiduenne María Lorena Ramírez infatti, considerata una delle più veloci ultramaratonete tra i Tarahumara, ha vinto la 50 km (femminile) della Ultra Trail Cerro Rojo, nella quale hanno partecipato oltre 500 runner provenienti da 12 diversi Paesi.

Ma a differenza delle altre partecipanti, Lorena ha corso indossando una gonna e un paio di sandali con la suola realizzata grazie al riciclo di copertoni usati.

Niente zaino, gel, barrette, Lycra o tessuti tecnici. A farle compagnia per tutti i 50 km – che ha percorso in 7 ore e 3 minuti – solo una bottiglia d’acqua.

 

Lorena, che come molti Tarahumara si occupa di allevamento, percorre dai 10 ai 15 km al giorno, l’anno scorso è arrivata seconda nella 100 km Caballo Blanco, nata nel 2003 proprio per celebrare la grande forza e resistenza dei Rarámuri.

Lorena ha vinto un assegno di 6.000 pesos (poco più di 300 dollari) e no, non ha caricato la sua corsa su Strava.

Condividi su:
  • 1.8K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.8K
    Shares
  • 1.8K
  •  
  •  
  •  
  •