New Era x Andy Warhol

New Era, il brand lifestyle internazionale con un autentico heritage sportivo, è orgoglioso di annunciare un’esclusiva collaborazione con The Andy Warhol Foundation, disponibile da metà dicembre, con prezzi a partire da 40 euro. La collezione di sei pezzi, sarà in vendita presso boutique selezionate in tutta EMEA (in Italia: 10 Corso Como a Milano; Gallery a Padova, Space a Milano Marittima, Blackstone Bologna e Altamoda a Modena, tra i più importanti) oltre ai flagshipstore New Era a Londra, Birmingham, Berlino e Francoforte per un periodo di tempo limitato, presenta una selezione delle stampe più iconiche di Warhol degli anni ’60, ’70 e ’80.

Il motivo “Marilyn” di Warhol, famoso in tutto il mondo, caratterizza la classica silhouette 59FIFTY con la stampa delle labbra sotto la visiera e rappresenta l’affetto dell’artista per Marilyn Monroe.

Dopo aver riconosciuto apertamente il proprio amore per il denaro, Warhol ha creato la famosa immagine “Dollar Sign“, che è stata adattata per il modello 59FIFTY e camper con una stampa all over.

Il modello 9FIFTY Snapback caratterizzato dalla stampa “Brooklyn Bridge” di Warhol è stato commissionato dal Brooklyn Bridge Centennial Commission per celebrare il 100° anniversario del ponte e utilizza la palette originale del verde acqua, magenta e viola.

La stampa “Cow c.1971” è realizzata su uno snapback 9FIFTY con visiera gialla e nasce dalla richiesta del mercante d’arte Ivan Karp che chiese a Warhol di “dipingere alcune mucche, simbolo pastorale e ricorrente nella storia delle arti”.

Ogni cappello in edizione limitata avrà una rifinitura interna personalizzata e la celebre firma di Andy Warhol, accanto all’autentico Flag logo New Era. Dal 1987, l’unico obiettivo di The Andy Warhol Foundation è stato quello di sostenere la creazione e la presentazione delle arti visive contemporanee. L’impegno del programma è quello di proteggere e valorizzare l’eredità creativa del suo fondatore per garantire che lo spirito open-minded di Warhol continui ad avere un profondo impatto sulle arti visive per le future generazioni.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •