Nike e le scarpe per le donne

woman_running_landscapeLo sapevate che …
… l’avampiede della donna è più ampio di quello dell’uomo?
… il piede di una donna ha un arco plantare più alto di quello dell’uomo?
… il piede di una donna è più flessibile di quello dell’uomo?
… il tallone della donna è più sottile e magro di quello dell’uomo?

E’ la più ovvia osservazione di tutti i tempi, le donne sono diverse dagli uomini. Nike si è concentrata sullo studio dell’anatomia del piede e sulla biomeccanica di uomini e donne. I risultati sono piuttosto sorprendenti e le differenze sono significative. La donna ha l’avampiede più ampio, un arco plantare più alto, una maggiore flessibilità delle articolazioni e dei legamenti, una diversa larghezza del tallone e appoggia il piede a terra con un angolo diverso.

Inoltre la donna, generalmente, ha anche minor forza muscolare e peso corporeo, un bacino più largo e le ossa più piccole. Tutte queste differenze devono essere prese in considerazione quando si inizia a progettare una scarpa da donna.

Ora analizziamo le singole aree di intervento per vedere come i designer Nike le hanno studiate e le soluzioni che hanno adottato.

La donna tende ad avere l’avampiede più ampio e molto spesso la parte anteriore del piede è soggetta a problemi come piaghe e calli. I designer Nike, grazie alla tecnologia Dynamic Fit, hanno applicato in questa zona un materiale elastico che si espande e si modella per adattarsi alle diverse forme del piede.

Le donne hanno anche un arco plantare più alto rispetto agli uomini. Una delle innovazioni nelle calzature Nike da donna è il supporto supplementare per l’arco. Il sistema di sostegno, che non è presente nelle scarpe da uomo, è integrato nell’intersuola e consente un miglior bloccaggio del piede. Inoltre questo sistema offre il giusto sostegno nei punti in cui il piede femminile ne ha più bisogno e ne migliora la calzata.

Le donne hanno articolazioni più flessibili e un diverso modo di muoversi rispetto agli uomini. Per la donna che corre la flessibilità della scarpa è molto importante. Le profonde scanalature della suola, poste in corrispondenza dei punti di flessione del piede, conferiscono flessibilità alla scarpa e i materiali usati per la tomaia consentono movimenti più naturali al piede.

Il tallone femminile è più magro e più sottile di quello maschile. Le scarpe da running Nike, ideate per la donna, presentano una soletta studiata appositamente per assicurare una migliore calzata e sostenere meglio il tallone. Oltre a ciò la scarpa da donna presenta un rinforzo per bloccare meglio il tallone, diverso da quello che si trova spesso nelle scarpe da uomo.

L’andatura oscillante delle donne è causata dalla maggior larghezza del bacino. Questa oscillazione fa sì che il piede della donna si appoggi al suolo con una diversa angolazione. Il cuscinetto, che assorbe l’urto al momento dell’appoggio a terra, è arrotondato per consentire al piede di muoversi in modo naturale.

Le donne hanno meno forza muscolare e un minore peso corporeo. Le donne, che sono in media più leggere del 10-15% rispetto agli uomini, non sono in grado di generare una forza sufficiente per decomprimere l’ammortizzazione di alcune calzature di oggi. In alcuni modelli, la pressione del sistema di ammortizzazione Nike Air è stata adattata al peso medio della donna che corre. Il risultato è un’andatura più reattiva adeguata alla massa corporea femminile.

FONTE: nike.com

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment

  1. Pingback: air max femme