Reebok x Keith Haring

Nel 2013 Reebok Classic presenta una nuova, straordinaria collaborazione con la Fondazione Keith Haring, realizzando una collezione che unisce moda e arte e che è profondamente influenzata dalla straordinaria personalità di questo grande artista.

Le più famose opere di Haring – Antic Everyman, Barking Dog e Radiant Baby – e, per la prima volta anche una serie di interpretazioni di tele e disegni esclusivi, vestono i modelli di sneaker iconici di Reebok, brand che ha la street culture nel suo DNA. La collezione infatti comprende alcune delle silhouette Reebok più amate: Classic Leather, Ex-o-Fit Plus, NPC II, Workout Plus, Classic Leather Mid (unisex) e Freestyle, tutte lanciate negli anni ’80, nello stesso periodo in cui venivano presentati alcuni dei più acclamati lavori di Haring.

La collezione ‘Reebok x Haring’  ha un stile audace, in linea con la sua voglia di sorprendere e coerente con le sue opere, realizzata con materiali premium e caratterizzata da esecuzioni vivaci. I tessuti e i dettagli come le icone sagomate, le applicazioni in ciniglia, gli underlays jacquard e l’uso di ricami e di serigrafie ad alta densità sono un’interpretazione affascinante delle opere di Haring.

Haring si impose nello scenario artistico contemporaneo nei primi anni ’80 e divenne presto uno degli artisti più influenti, controversi e amati di tutto il mondo. Spirito creativo e influenza culturale creano una perfetta sinergia tra Reebok e le opere di Haring: l’accostamento dei lavori più celebri dell’artista con i modelli più famosi di Reebok genera un’unione perfetta.

“Lo stile artistico di Haring è una vera e propria leggenda”, afferma Todd Krinsky, VP di Reebok Classic. “Celebrare la creatività è uno degli obiettivi principali del nostro brand, come abbiamo dimostrato collaborando con persone in grado di rivoluzionare il mondo dell’arte, della musica e della moda. Questa collezione, così come la nostra partnership con la Fondazione Keith Haring, ci consente di ricreare le opere di questo genio innovatore attraverso un nuovo mezzo, che piacerà ai suoi fan e farà conoscere Haring anche a un pubblico più vasto.”

Julia Gruen, Executive Director della Fondazione Keith Haring, ha dichiarato: “I modelli Reebok Classic sono diventati famosi quando le opere più celebri di Keith iniziavano a essere conosciute in tutto il mondo. Questo crea un’affinità naturale – una collaborazione che si basa su valori comuni: accessibilità, design, creatività. Grazie a Reebok abbiamo potuto mostrare al pubblico alcune delle immagini più amate di Keith reinterpretate in un modo totalmente nuovo ma sempre autentico, insieme a nuove interpretazioni di dipinti e disegni unici. Siamo convinti che Keith sarebbe entusiasta nello scoprire che i suoi lavori continuano a catturare l’attenzione e che riescono a dialogare anche con i giovani di quest’epoca.”

Haring ha istituito la sua fondazione nel 1989, con lo scopo di sostenere le organizzazioni non-profit che provvedono all’educazione dei bambini in difficoltà, nonché alle organizzazioni che si occupano di ricerca e cure per AIDS e HIV. Collaborando con la Fondazione Keith Haring, Reebok contribuisce a un’altra importante attività della Fondazione: mantenere viva l’eredità artistica di Keith, soprattutto fra i giovani, e diffonderla costantemente tra diversi tipi di pubblico. Questa nuova collaborazione fa parte del programma Affili’Art di Reebok, che ha già firmato collezioni con artisti del calibro di Jean-Michel Basquiat e Ryan McGinness. La linea Reebok x Haring verrà presentata in anteprima in occasione di un evento esclusivo in collaborazione con Bodega, storico sneaker store di Boston,che si terrà giovedì 31 gennaio.

La collezione sarà disponibile da febbraio, con prezzi a partire da 100 euro, nei migliori stores italiani tra i quali:

Magazzini Montello (Bra); Slash (Treviso); Antonioli, Par5 (Milano); Touch Down (Bergamo); Smooth (Perugia);Slam Jam (Ferrara); Legend (Fabriano); Luisa Via Roma (Firenze); Sugar (Arezzo); White Gallery, Suede, Loco(Roma); Radio Londra (Ostia); Kafbel (Gaeta); Urban Jungle (Napoli); Banana Moon (Bari); Sneakers 76(Taranto); Papini (Catania).

[nggallery id=215]

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment

  1. Pingback: Mulberry Sale Bags