Valentina Ceriani racconta la sua “Maddalena Caprera Half Marathon”

Domenica 21 Settembre 2014 alle ore 9.30 si è svolta la 2^edizione della “Maddalena Caprera Half Marathon” organizzata da l’ A.S.D. MONTELLO RUNNERS CLUB in collaborazione con la”Bettiol Sports Events“ col patrocinio dell’amministrazione Comunale, e della Regione Sardegna.

Una gara in cui sport e natura si uniscono perfettamente.

Come lo scorso anno la gara prevedeva il via dalla piazza Umberto 1° presso il comune della Maddalena per poi proseguire e giungere fino l’isola di Caprera per poi ritornare all’isola Maddalena.

Nella stessa giornata si poteva partecipare, per chi non voleva correre la Mezza Maratona competitiva, ad una 10k non competitiva.

Il percorso lo conoscevo già ma quest’anno è risultato un po’ più impegnativo a causa del caldo, dell’umidità e del vento presenti ma anche a causa dello scarso allenamento delle settimane precedenti.

Gli iscritti erano circa 600 con atleti giunti da tutt’Italia: Toscana, Lombardia, Veneto e dalla stessa Sardegna.

Quest’anno però non ero sola a correre questi 21km con me c’era anche un amico proveniente dal gruppo dei RED SNAKES di Milano: Giorgio. Sabato pomeriggio difatti insieme a Giorgio ho ritirato il pacco gara nel Comune de la Maddalena. All’interno del pacco gara, oltre al pettorale e acqua, la t-shirt ufficiale Diadora.

La novità di quest’anno è stato il PASTA PARTY del Sabato sera. Verso le 20.00 ci siamo ritrovati con altri runners in piazza Umberto I .. Un’ottima iniziativa che ci ha permesso di effettuare scorta di carboidrati in vista della gara di Domenica ma soprattutto ci ha permesso di parlare, condividere insieme ad altri appassionati di corsa le nostre emozioni, paure.

Il giorno della gara sveglia alle 7.30, colazione e poi inizio la preparazione: t-shirt, pantaloncini, calze, scarpe e ovviamente il mio GARMIN per il cronometraggio dei miei 21km.

Alle 8.30 io e Giorgio ci dirigiamo verso la zona di partenza e successivamente iniziamo a fare un po’ di stretching. Il tempo vola in fretta e poco dopo ci disponiamo verso la partenza. La gara è iniziata con un ritmo elevato ed io cerco di condurla con il mio passo per distribuire bene le forza in vista dei 21km.

Questa però per me non era una mezza qualsiasi bensì quella mezza su cui mi ero prefissata qualche obiettivo. Quella mezza su cui avevo impostato un pò tutti gli allenamenti estivi ma non sempre le cose vanno come si vuole…

Proprio così perché difatti da circa un mese avevo dovuto diminuire il chilometraggio e le uscite settimanali a causa di infiammazione al tibiale anteriore e quindi l’ultimo obiettivo era rimasto quello di portarla a termine anche con qualche minuto in più rispetto allo scorso anno, ma di viverli in pieno quei 21km..

Purtroppo nella vita non tutto va sempre ci si prefigge e quindi bisogna cercare di trarne il lato positivo..L’importante per me quella domenica era conquistare la strada quei 21km e così è stato.

Ogni anno lascio il cuore in questi meravigliosi luoghi e ringrazio di aver potuto correre una delle più belle mezze d’Italia ‪#‎LaMaddalenaCaprera. 

Non mi resta che dire…ci si vede il prossimo anno! Anzi vi aspetto per correre insieme questa bellissima mezza maratona.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment