Che estate sarebbe senza gelato?

Un’estate senza gelato non si può nemmeno immaginare, diciamocelo.

E se per molto tempo il gelato è stato un alimento vietatissimo per salutisti e maniaci del controllo del peso, oggi questo delizioso alimento è stato unanimemente riabilitato.

Anzi. Ormai sono tutti d’accordo. Il gelato fa bene alla salute.

Apporta nutrienti e vitamine, fornisce energia, reintegra i liquidi.

Adatto anche a chi fa sport.  Contiene acqua in abbondanza per reintegrare le perdite dovute al sudore che si produce durante l’esercizio fisico.

Il lattosio e il saccarosio inoltre si rivelano importanti per il metabolismo dei globuli rossi e per il tessuto nervoso.

La frutta mette a disposizione antiossidanti, la crema le proteine del latte o delle uova.

Non mancano sali minerali, grassi facilmente digeribili e fosforo utile per i muscoli.

Nulla da temere dal punto di vista delle calorie: basta non esagerare e scegliere i gusti di frutta.

Attenzione però: tutto questo è vero ma vale solo per i gelati di ottima qualità, artigianali, fatti di ingredienti veri.

E che, nell’ambito della nostra dieta già estremamente ricca di grassi e proteine, un gelato di crema dovrebbe essere un sostituto del pasto e non un di più.

Inoltre il gelato, anche biologico o vegano, contiene zucchero che, ormai lo sapete, è un non alimento da cui bisognerebbe stare il più possibile lontani!

Quello che vi propongo è un “finto” gelato molto facile da preparare in casa, sano, buonissimo, da mangiare senza sensi di colpa, veg, senza conservanti, senza zucchero, senza glutine e senza latticini. 

Ma ricco di fibre, vitamine, antiossidanti e – nella versione “sporty” che vi propongo qui – proteine.

Adatto a tutti e a qualunque momento della giornata. Ecco come si prepara.

INGREDIENTI x 2/3 porzioni

– 4 banane;

– 4 cucchiaini di burro di arachidi;

– 2 cucchiai di bevanda vegetale (riso, soia, mandorla, quella che preferite);

– Sciroppo d’acero facoltativo

PREPARAZIONE

Tagliate a rondelle le banane, mettetele in un sacchetto gelo e riponetele in freezer per almeno 4-5 ore o una notte intera.

Quando la frutta si sarà congelata mettetela in un frullatore o nel mixer. Aggiungete il burro di arachidi e la bevanda vegetale e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Vi assicuro che il vostro gelato sarà già molto dolce così ma se siete abituati al gusto “zuccherato” potrebbe non bastarvi.

Potete in questo caso dolcificare con un paio di cucchiai di sciroppo d’acero.

Una volta pronto potete guarnire con gherigli di noci e scagliette di cioccolato fondente.

Naturalmente con questo stesso procedimento potete realizzare ogni tipo di gelato alla frutta: fragole, albicocche, pesche, melone, frutti di bosco, pere.

Vi consiglio di aggiungere comunque almeno un pezzetto di banana per migliorare la consistenza.

Aggiungete un cucchiaio di cacao magro per avere il gelato al cioccolato.

Utilizzate le spezie: vaniglia in polvere, cannella, cardamomo…

Nessun limite alla fantasia!

E non dimenticate che un buon gelato soprattutto fa bene all’umore.

runveg

L’autrice – Chi è Michela Montagner

Vegetariana della prima ora, maratoneta per passione e cuoca per diletto. Si interessa da anni  all’approfondimento di temi legati all’alimentazione, allo sport e al benessere. Oggi segue una dieta vegana e macrobiotica e sta per conseguire il titolo di Terapista Alimentare e Chef Macrobiotica. Collabora con il sito vegolosi.it e ha un blog personale di racconti run e ricette veg: Runveg.it

Run-Veg-Cove

Condividi su:
  • 191
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 191
  •  
  •  
  •  
  •