Venicemarathon entra a far parte del circuito “Maratone Città d’Arte”

La Venicemarathon entra a far parte del nuovo progetto ideato e promosso dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera “Maratone Città d’Arte” assieme alla Maratona di Roma, alla Firenze Marathon e alla Turin Marathon.

L’iniziativa è stata ufficialmente presentata alla stampa nella serata di sabato 16 agosto a Casa Italia Atletica di Zurigo, in occasione dei Campionati Europei di Atletica Leggera. Come ha sottolineato il Presidente della FIDAL Alfio Giomi, la scelta di presentare il progetto proprio nella giornata in cui si gareggiava la maratona femminile non è stata casuale e, infatti, ad accogliere la notizia della nascita di questo nuovo circuito era presente la neo vice campionessa europea Valeria Straneo e le azzurre che, assieme a lei, in mattinata avevano conquistato il titolo continentale a squadre (Console, Ejjafini, Incerti, Quaglia e Toniolo).

Per Venicemarathon è intervenuto il Vice Presidente Stefano Fornasier. “La Venicemarathon, sin dalla sua nascita nel 1986, ha sempre riconosciuto la bellezza e la ricchezza artistica del suo territorio come valore fondamentale su cui costruire la propria identità. Abbiamo quindi accolto con grande entusiasmo la nascita di questo progetto e siamo orgogliosi di farne parte. La promozione in Italia e all’estero è uno dei punti chiave su cui abbiamo sempre puntato, e “fare squadra” con le altre grandi maratone italiane aiuterà sicuramente ad amplificare il binomio sport e cultura e soprattutto a valorizzare il nostro territorio all’estero. La Venicemarathon, che il prossimo 26 ottobre taglierà il traguardo della ventinovesima edizione, è già proiettata verso l’importante meta dei trent’anni della manifestazione e il progetto “Maratone Città d’Arte” servirà ad arricchire ulteriormente quest’importante celebrazione”.

Questi gli obiettivi principali del progetto “Maratone Città d’Arte”:

1) la realizzazione di un format unico che coniughi l’attenzione per la performance agonistica all’esaltazione di pratiche tendenti ai più corretti stili di vita; sia sotto il profilo sportivo, sia sociale, sia salutistico; imperniando il tutto su giornate che puntino alla valorizzazione turistica del territorio interessato, all’aggregazione sui social network ed al racconto di storie emblematiche;
2) la promozione nazionale ed internazionale delle manifestazioni parte del circuito, al fine di incrementare la partecipazione dall’Italia e dall’estero in affiancamento coordinato con le attività delle singole maratone in base ad un programma preventivo su base annuale;
3) l’estensione della proposta ad un target non compreso oggi nella pratica quotidiana, puntando alla sua effettiva inclusione tramite un percorso di avvio all’attività agonistica anche tramite gli eventi di 10 km e Mezze Maratone del circuito, con l’enfatizzazione dell’obiettivo etico, dei partecipanti alle gare di fondo agonistico, a raggiungere la distanza olimpica di maratona.

Logo

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comment