Wings for Life 2016: caldo, divertimento e incoronazione di Re Giorgio

Facciamo così: partiamo dalla fine. Giorgio Calcaterra ha battuto tutti i record della Wings for Life World Run correndo per 88.44 km e vincendo la sfida globale. Una distanza che si fa fatica anche a pronunciare. Che nessun partecipante di qualsiasi edizione di questa gara è risucito a percorrere.

Ottantottochilometri. E quattrocentoquaranta metri. Roba da alieni.

Noi umani invece, che ci accontentiamo – necessariamente – di molto meno, abbiamo sofferto il caldo, soprattutto nella prima ora, dove tra asfalto e pavè è stato difficile trovare ombra e aria fresca.

Io in particolare già al decimo  km – nell’inferno del Parco Sempione – ho avuto una crisi nera.

Superata grazie a Tatiana, che ho incontrato subito dopo il ristoro e che mi ha accompagnato per i successivi 5 km, dove la mia Wings for Life World Run è terminata.

L’anno scorso insieme a Karen ero riuscito a percorrere 25 km. Ma oggi niente, non era giornata. Vuoi il caldo, vuoi gli allenamenti di questa settimana in piscina e in bici, vuoi quel che vuoi, non ne avevo.

Una gara con una formula che si conferma una delle più divertenti e coinvolgenti di sempre. Tu parti e mezz’ora dopo la Catcher Car accende il motore e ti insegue, aumentando gradualmente la velocità.

Che quest’anno ho corso insieme agli altri blogger della sfida tra Team. Parlo di Women in Run, Run and the City, Fashion Running, Run Veg, e Corro Ergo Sum

Che hanno raccolto tra i loro fans circa 150 Runners e si sono sfidati per le strade e i luoghi storici di Milano.

Nonostante un po’ di amarezza per il risultato, sono contento per la bellissima giornata e l’organizzazione impeccabile. Ristori posizionati sapientemente e biglietto della metro omaggio per tornare al deposito borse.

Il clima di festa che si respira alla Wings for Life World Run è difficile da battere. A differenza della distanza che ho percorso quest’anno.

Ma come sempre ogni sconfitta è necessaria. Non c’è miglioramento senza qualche passo falso. Avrei già voglia di svegliarmi domani mattina e riprovare a fare meglio.

Ah, ma tanto l’anno prossimo io torno. Ah, se torno!

CLASSIFICHE E RISULTATI SU

http://www.wingsforlifeworldrun.com/it/it/

Condividi su: